In India le tigri aumentano di 800 esemplari

Guida Guida

Notizie rassicuranti dall’India: in aumento di 800 esemplari la popolazione di tigri grazie a una migliore gestione dei territori abitati dai grandi felini. 

Il Ministro indiano dell'Ambiente, Foreste e Climate Change, Prakash Javadekar, divulgando il report "Status of tiger in India", ha dato notizia di una crescita importante nel numero degli esemplari di tigre.

In sette anni si è passati dai circa 1.400 esemplari  ai 2.226 censiti nel 2014: l’incremento della popolazione di tigri indiane ammonta a oltre 800 esemplari.

Il WWF ha evidenziato come questo incoraggiante dato sia frutto di una migliore gestione e del potenziamento delle Tiger Reserves oltre che delle altre aree protette in India.

Il rapporto"Status of tiger in India", realizzato dal National Tiger Conservation Authority del governo indiano dimostra come il miglioramento della situazione e il futuro delle tigri sia strettamente correlato alla capacità dei governi di salvaguardare l'habitat a disposizione delle tigri in modo da garantirne l'alimentazione, la riproduzione e il riparo dalla minaccia del bracconaggio.

Nello studio sono stati coinvolti 18 Stati e più di 300.000 Km²: grazie alle immagini raccolte da oltre 9000 foto trappole, distribuite sul territorio, sono stati identificati 1.540 esemplari di tigre, ovvero il 70% della popolazione di questo animale.

Oltre alle informazioni relative allo status di conservazione delle tigri in India, il governo indiano ha divulgato anche due analisi economiche: una prima sulle 6 "Tiger reserves" e una seconda sui corridoi percorsi dalle diverse popolazioni di tigri.

Mike Baltzer, capo del WWF Tigers Alive Initiative, ritiene che l’aver realizzato un censimento su questa scala abbia evidenziato la leadership, l'esperienza e la dedizione della National Tiger Conservation Authority indiana.

Purtroppo tale impegno rischia di essere azzerato dal bracconaggio: tutti i governi dei paesi che ospitano la tigre devono pertanto intensificare gli sforzi per raggiungere l'obiettivo "Bracconaggio Zero".

Foto © kokotewan - Fotolia.com

Tigri nel XX scolo

All'inizio del XX secolo le tigri in India erano circa 100.000, ma a causa del bracconaggio che alimenta il mercato illegale della medicina tradizionale cinese, nel corso dei decenni si è registrato un declino costante fino ad arrivare ai 1.411 esemplari censiti nel 2008.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI