Come affrontare un viaggio con il coniglio

Guida Guida

Anche i conigli possono andare in vacanza coi loro proprietari. Basta qualche piccolo accorgimento specifico per loro e staranno benissimo.

Molti dei milioni di animali che abitano nelle case degli italiani si stanno preparando a partire per le vacanze insieme ai loro padroni. Tra loro anche tanti conigli.

Spesso si dice che animali come questi, molto timorosi di tutto: soffrirebbero troppo durante il viaggio. Motivo per cui si consiglia di affidarli a una persona di fiducia o di rivolgersi a negozi di animali o associazioni di appassionati della specie per trovargli una sistemazione temporanea.

Non sempre però è necessario perché:

con gli accorgimenti giusti anche i conigli possono venire in vacanza con noi

Ecco alcuni consigli per viaggiare con il coniglio

  1. Procuratevi un trasportino come quello per i gatti. Se viaggiate in treno o aereo assicuratevi però che sia entro le misure massime accettate dall’azienda trasporti usata.
  2. Fate in modo che l’animale non venga sballottato troppo durante il viaggio. A questo scopo potete sistemare all’interno del trasportino una piccola pedana in gomma permette alle zampine di far presa e fissare il più possibile il trasportino al mezzo usato. Se viaggiate in auto ad esempio esistono anche trasportini adatti per essere fissati ai sedili con le cinture di sicurezza.
  3. Per risolvere il problema deiezioni dovrete rivestire il fondo del trasportino con teli impermeabili ed eventualmente anche strati di carta di giornale da sistemare sopra questo. Un pannolone assorbente per cani di piccola taglia potrebbe essere inoltre un’altra ottimo soluzione per tenere asciutto il coniglietto e anche il fondo del trasportino.
  4. Tenete a portata di mano salviette detergenti e una scorta di carta assorbente: sono utilissime per mantenere pulite le zampette durante i lunghi viaggi.
  5. Lasciategli a disposizione fieno e qualche verdura, ma non preoccupatevi se il coniglio non mangia: recupererà una volta arrivati a destinazione.
  6. Portate dell’acqua da dargli durante il viaggio o fissate dei beverini da viaggio al trasportino, ma assicuratevi che l’acqua all’interno sia sempre pulita e fresca
  7. Fate in modo che il coniglietto abbia aria e fresco a sufficienza all’interno del suo trasportino. Un piccolo ventilatore da viaggio da applicare al trasportino può essere la soluzione più pratica ovunque. Ma sarà efficace solo se bagnerete un po’ il pelo del coniglio perché questi animali non sudano e l’effetto disperdente del calore del getto d’aria sarebbe basso senza questo accorgimento.
  8. Non lasciare il trasportino sotto il sole o su un mezzo parcheggiato, nemmeno se è all’ombra: ci vuole un attimo a ritrovarselo al sole e con la temperatura all’interno schizzata alle stelle: il coniglio non si adatta bene a temperature sopra i 26°C, non ha ghiandole sudoripare e il colpo di calore è un rischio forte
  9. Sistemate nel trasportino anche qualcuno dei suoi giochi preferiti: lo aiuteranno a stare più tranquillo e a vivere il viaggio con meno stress.
  10. Fategli sentire la vostra presenza parlandogli dolcemente e accarezzandolo, se vi è possibile.
  11. Premiatelo con qualche bocconcino durante il viaggio o nelle soste se ne ha voglia. Uvette, pellet e pezzettini di frutta già puliti andranno benissimo.

 

photo credit: Tjflex2 via photo pin cc

L’abitudine conta

Come per cani e gatti anche per il coniglio i viaggi risultano meno stressanti se sono abituati a farne. Non limitatevi a viaggiare con loro solo per andare dal veterinario o in vacanza in estate: portateli in giro con voi ogni tanto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI