Come curare la tua tartaruga d'acqua

Guida Guida

Come curare una tartaruga d'acqua: cosa mangiano, dove vivono e come comportarsi in caso d'emergenza. Alleva al meglio in casa la tua tartaruga d'acqua.  

Se qualche guida fa abbiamo parlato della cura delle tartarughe di terra, è ora arrivato il momento di occuparci delle tartarughe d'acqua, piccole amiche per le nostre case.

Curarle al meglio per farle crescere sane con un'alimentazione corretta e una casa adeguata

Prima di tutto, la casa: per la nostra tartaruga d'acqua dolce, va bene una qualunque vaschetta, basta che sia grande sufficientemente per contenere l'animale e lasciargli modo di muoversi comodamente.

La vaschetta deve essere riempita d'acqua (da cambiare rigorosamente ogni giorno, anche durante il letargo d'inverno), ma non fino al bordo, la tartaruga, infatti, deve poter avere la possibilità di alzarsi sopra il livello dell'acqua a respirare e curiosare. Per far questo, l'ideale è mettere delle pietre più o meno grosse, in modo che possa salire e scendere da lì, tuffandosi o viceversa.

tartaruga_bolle

Man mano che l'animale cresce (e può diventare molto grande), cambiate la vaschetta, non limitando mai lo spazio. L'ideale è un piccolo laghetto, ma non sempre è possibile.

Il fattore più importante, ovviamente, è l'alimentazione: le tartarughe d'acqua dolce, ad esempio, mangiano volentieri piccoli gamberetti. Bisogna poi fare una distinzione tra carnivore, erbivore ed onnivore, con relative abitudini alimentari differenti. Queste ultime vivono di proteine, carboidrati e grassi, soprattutto da giovani, poi mangiano, di solito, sempre più verdura.

È molto importante variare la dieta delle tartarughe, ma evitare accuratamente insetti velenosi, piante velenose, latticini e tutti i derivati del latte, farinacei, biscotti, pizza, salumi eccetera. Via la roba non naturale insomma. È importante sapere che crescendo le tartarughe necessitano di meno cibo, quindi mantenete delle proporzioni adeguate.

Bisogna poi tenere conto del loro metabolismo molto lento e della temperatura del corpo, che varia in base all'ambiente: d'inverno, in sede di letargo, le energie sprecate saranno minori e quindi anche l'alimentazione richiesta, d'estate, invece, è fondamentale che i raggi del sole irradino l'animale il più possibile, fattore che determina anche la temperatura.


>>>LEGGI ANCHE: Come comportarsi se la tartaruga d'acqua è apatica?

photo credit: Lullaby71 via photopin cc

Mettile in coppia

L'ideale per le tartarughe d'acqua è stare in coppia, quindi prendetene almeno un paio.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI