Cos’è lo sleddog e dove praticarlo in Italia

Guida Guida

Lo Sleddog è una disciplina cinofila originaria dei paesi del Grande Nord, che può regalare emozioni straordinarie. 

Il fascino della slitta trainata da una muta di cani ha conquistato anche il nostro Paese: lo sleddog, l’attività cinofila originaria dei paesi nordici, in particolare delle regioni artiche e siberiane, attira sempre più appassionati in tutto il mondo, Italia compresa.

Per secoli lo sleddog non è stato uno sport, ma soltanto l’unico mezzo di sopravvivenza delle popolazioni nordiche come gli Inuit e gli Athabaska dell’Alaska per spostarsi da una zona all’altra o per trasportare merci.

Fino alla seconda guerra mondiale lo sleddog è stato usato esclusivamente come mezzo di trasporto ma al giorno d’oggi sopravvive solo come sport: in Alaska è considerato lo sport nazionale ed è molto più seguito di football, hockey e calcio.

I protagonisti indiscussi dello sleddog sono i cani: Alaskan Malamute, Siberian Husky, Samoiedo e Groenlandesi sono le razze canine più adatte a trasportare sulla neve slitte cariche di persone o di merci.

Queste razze canine sono veloci ed efficienti, dotate di forza e resistenza e riescono a percorrere anche 200 kilometri al giorno. Se ben allenati questi cani possono tirare una slitta carica anche per 10-15 giorni di seguito, arrivando a consumare qualcosa come 10.000 calorie al giorno.

La voglia che hanno questi cani di tirare la slitta è incredibile: per loro è un gioco e non un lavoro e si divertono tantissimo.

I cani da slitta sono a tutti gli effetti dei veri e propri atleti e come tali vanno allevati con speciali cure, con un’alimentazione specifica e con un regime di allenamento apposito.

Oltre alla muta di cani completa il team dello sloddog il musher, cioè il conduttore che sta sopra alla slitta e che impartisce gli ordini. Fare il musher è impegnativo perché non significa farsi trasportare dalla slitta ma vuol dire camminare nella neve alta, correre, spingere la slitta, usare le ciaspole davanti ai cani per aprire una pista e mantenere l’equilibrio.

Nel nostro Paese, durante l’inverno, molte località montane le offrono attività escursionistiche di sleddog adatte a tutti e anche corsi per diventare‘musher.

Ad esempio ad Arnoga, in Alta Valtellina, il Centro Italiano Sleddog Husky Village organizza escursioni turistiche di varia durata su slitte trainate da mute composta da 2 o 4 cani, in compagnia di un istruttore, oppure propone corsi individuali e collettivi per aspiranti musher.

In Valle d’Aosta La Grandes Jorasses Adventures organizza eventi per gruppi e famiglie, come il “battesimo dello sleddog” per imparare in poco tempo a condurre il proprio team di cani da slitta.

Il Centro Sleddog Marmarole nell’Altopiano di Asiago propone tour e corsi base per musher mentre nel torinese, la Scuola di Sleddog del Moncenisio offre corsi che durano un weekend oppure dei master di due settimane.

Infine l’associazione Sleddog Club Valscura di Cansiglio, in provincia di Belluno, oltre ai corsi di sleddog promuove anche il Dog-Bike e il Dog-Trekking da praticare in montagna quando la neve sparisce.

Foto © Nikokvfrmoto - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI