Come scegliere i premi per l’addestramento del tuo cane

Guida Guida

Addestrare un cane è molto semplice se si usa il metodo dei premi piuttosto che quello delle punizioni. Ecco come scegliere i premi più adatti al nostro cane.

Addestrare un cane oggi è molto più semplice che in passato quando si usavano le maniere forti. Gridare o, peggio, picchiare un animale ottiene infatti il solo risultato di creare paura e tensione che deconcentrano impedendo di apprendere rapidamente.
Le punizioni inoltre non formano cani ubbidienti, ma cani che fanno quel che gli si chiede solo per paura e per non essere puniti, ma che alla prima occasione si ribellano fuggendo o aggredendo.

L'importanza delle buone maniere

Il modo più efficace per insegnare giochi, esercizi e regole di ubbidienza al nostro cane è quello del rinforzo positivo.

In pratica si tratta semplicemente di ricompensarlo con qualcosa che gli piace quando fa qualcosa di giusto.
Nelle prime fasi dell’addestramento questi rinforzi positivi o premi sono piccoli bocconi di cibo e tante coccole e carezze. Successivamente, mano a mano che la sequenza motoria necessaria a compiere il comportamento desiderato viene interiorizzata, bastano coccole e carezze per fargli capire che siamo contenti di lui.
In fondo il cane chiede solo questo per essere felice: stare insieme al suo padrone e farlo contento.

Ma come scegliere i premi più adatti per il nostro cane?
È chiaro che trattandosi di cibo e dovendone dare in abbondanza, soprattutto all’inizio, sarà importante tenere sotto controllo quanto mangia il nostro cane durante le sessioni di addestramento regolando di conseguenza la quantità di cibo che assume.

Anche il tipo di alimento ha la sua importanza.

Ecco quindi quali cibi sono adatti come premi per l’addestramento del nostro cane e quali no.


I PREMI GIUSTI

  • Snack per cani: i premi per cani in commercio (biscotti, bastoncini e croccantini) hanno il vantaggio di essere già porzionati e quindi di poter essere messi in tasca e portati sul campo di addestramento in modo molto pratico. Ma possono contenere molti additivi alimentari, soprattutto se sono di bassa qualità. Per ovviare si può optare per snack per cani biologici.
  • La sua pappa porzionata: in alternativa potete usare il solito cibo del vostro cane suddiviso in piccole porzioni. In questo modo è più semplice anche sapere quanto togliere dalla razione dei due pasti principali, e inoltre i premi a basi di carne sono considerati i migliori. Ma può essere meno pratico degli snack soprattutto se si tratta di cibo umido.
  • Pezzi di frutta o verdura: hanno la praticità degli snack preconfezionati ma sono un’alternativa più sana. L’unico limite è che non tutti i cani ne vanno matti, e questa è l’unica vera caratteristica che deve avere il premio per funzionare in addestramento.
  • Snack fai-da-te: un’altra alternativa che media tra snack e pappa porzionata. In pratica si tratta di preprare snack solidi e pratici da portare in tasca partendo da prodotti salutari che confezioniamo noi come abbiamo visto per la torta di fegato.


I PREMI SBAGLIATI

  • Gli alimenti destinati al consumo umano a elevato apporto proteico o lipidico come formaggio o cioccolato non sono adatti per l’alimentazione del cane e quindi nemmeno come premio per l’addestramento.
  • Vanno evitati anche tutti i prodotti per alimentazione umana troppo ricchi in additivi come zucchero e sale che potrebbero causare problemi di salute, e a base di sostanze eccitanti quali la caffeina che aumentano il rischio di iperattività.


Nella prossima guida vedremo come usare i premi.

 

photo credit: Maggi_94 via photopin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI