Come organizzare un pic nic in famiglia col cane

Guida Guida

Cosa c'è di meglio di un pic nic all'aria aperta durante le prime giornate di tepore quasi estivo? Scopri come organizzarne uno per familiari e amici con cani.

Se il week end è alle porte e le previsioni preannunciano sole e temperature miti e piacevoli, perché non trascorrere la giornata all'aria aperta col la famiglia e il cane? Quella del pic nic è sicuramente la più classica delle tradizioni della bella stagione!

Pianificate tutto il giorno prima, così avrete il tempo per preparare il pranzo al sacco e magari invitare anche qualche amico con cane al seguito

Per gli animali portate quello che mangiano di solito, soprattutto se hanno esigenze particolari o sono schizzinosi e rifiutano qualunque cambiamento della pappa. Altrimenti preparate qualcosa di sfizioso anche per loro come carne tritata cotta e riso bollito: pochi cani la rifiuteranno, soprattutto se sono abituati solo alle solite scatolette.

Organizzatevi anche per fare qualche gioco tutti insieme

  • Giochi con la palla: sono degli "ever green" e a tutti i cani piacciono.
  • Frisbee: per molti potrebbe essere una piacevole novità. Il rischio è che qualcuno non sia capace all’inizio. In questo caso potrete offrirvi di insegnargli le basi: sarà un buon modo per trascorrere piacevolmente qualche ora. Ma non insistete se vedete che qualcuno (cane o padrone) non si sente a suo agio e mostra segni di frustrazione.
  • Bowling: è un altro gioco che pochi conoscono, ma si tratta di una variazione sul tema “giochi con la palla”. Inoltre, è più facile da imparare, a differenza del frisbee  che richiede, invece, molto allenamento o una predisposizione innata.


Ci sono comunque tantissimi altri giochi da fare in compagnia dei propri cani. Se siete a corto di idee, procuratevi “Gioca con il tuo cane” di David Sands: troverete di sicuro qualcosa che fa al caso vostro.

Ma non dimenticate di mettere nel cestino da pic nic anche acqua in abbondanza e tanti snack salutari da dare in premio ai vostri quattro zampe durante e dopo i giochi.

Non dimenticate il bon ton

Il pic nic è una vera e propria “prova del nove” dove emerge se un cane ha davvero ricevuto un'educazione come si deve. Tutti i presenti, cani e amici, hanno diritto a divertirsi nel massimo rispetto reciproco, quindi:

  • Evitate che il vostro cane elemosini o, peggio, rubi il cibo da mani e piatti altrui: panini, frittate e torte di mele, se non addirittura grigliate con braciole, salsicce e peperoni a portata di muso sulla classica tovaglia a quadrettoni stesa per terra rappresentano un tripudio di profumini da fiutare e pretendere che Fido se ne stia buono in un angolo è pressoché impossibile, ma si deve limitare l’invadenza eccessiva dando ai quattro zampe la loro pappa nello stesso momento in cui mangerete voi o, meglio ancora, abituandoli fin da cuccioli a non avere e quindi pretendere cibo dalla tavola.
  • Rispettare chi non vuole cani o ne ha paura: se tra i partecipanti o gli altri presenti in zona c'è chi non ama alla follia gli animali evitate che Fido vada a fargli lo slalom tra le gambe o scelga il suo zaino come cuccia per schiacciarsi un pisolino: qualche fischio e ordini bene impartiti dovrebbero bastare a farlo rientrare tra i ranghi. E se qualcuno ha proprio paura non deridetelo e non cercate di convincerlo che il vostro cane “è buonissimo”: le paure sono irrazionali e non reggono alle rassicurazioni. Meglio non imporre la presenza del cane a queste persone e uscirci in altre occasioni, riservando il pic nic con cani per incontri con amici che condividono la passione per la vita all’aria aperta e per gli animali.
Alternativa golosa

Per il pranzo a sacco dei vostri cani potete sostituire la carne trita con cosce di pollo o tacchino. Una volta bollite dovrete togliere tutte le ossa e la pelle, ma ne varrà la pena: gli amici a quattro zampe di solito ne vanno ghiotti.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI