Come pulire le orecchie al cane

Guida Guida

Le orecchie dei cani vanno pulite con regolarità per non andare incontro a patologie come l'otite. Scopri come fare

La salute del nostro cane passa anche da una igiene corretta non solo dell’ambiente in cui vive, ma anche dell’animale stesso. Le orecchie in particolare necessitano di un pulizia attenta e costante.

In quanto organi tra i più delicati e sensibili di questo animale, è nostro preciso interesse fare in modo che siano sempre in perfetto stato di salute. L’accumulo di sporcizia e cerume all’interno del condotto uditivo facilita infatti la comparsa di prurito e cattivi odori, fastidiosi sia per noi che per il cane, riduce la sua capacità di percepire i suoni, ma soprattutto lo predispone al rischio di infezioni, come otiti particolarmente dolorose.

Per questo motivo è fondamentale che ciascun proprietario impari a gestire da sé la loro pulizia.

Alcuni cani rischiano di più se non gli si pulisce le orecchie

Questa esigenza è particolarmente importante per alcuni proprietari. In alcune razze è infatti indispensabile se non si vuole incappare in problemi continui, sempre più difficili da risolvere. I cani con orecchie pendenti e pesanti, ad esempio, hanno un’aerazione del condotto auricolare più difficoltosa che li predispone allo sviluppo di infezioni, a causa della creazione di un microambiente caldo e umido.

Esistono poi anche diverse patologie come la dermatite atopica e alcune attività come i bagni frequenti nei cani selezionati per il lavoro in acqua che favoriscono per vari motivi la produzione e l’accumulo di cerume all'interno dell'orecchio del cane e il rischio di sviluppare un’otite ceruminosa.

Per non parlare di certe predisposizioni individuali. In tutti questi casi si rende quindi necessaria una pulizia periodica più frequente.

Come fare

La pulizia delle orecchie nel cane è una pratica che può essere compiuta anche dal veterinario, ma è bene ricorrere a questa possibilità solo se ci sono particolari problemi come ad esempio quando il cane ha dolore o sintomi che vogliamo prima sottoporre all’attenzione dello specialista o, più semplicemente, quando dobbiamo chiedergli di mostrarci come fare.

Farlo non è difficile, si tratta più che altro di imparare e acquisire una buona manualità in modo da non rendere questa manovra ancora più fastidiosa per l’animale. La difficoltà principale nel pulire le orecchie a un cane è data infatti dalla scarsa collaborazione del nostro amico.

Vediamo quindi come pulire le orecchie del nostro cane nel modo più efficace e “indolore” possibile.

  1. Trovate un amico o familiare che possa aiutarvi. In questo modo uno dei due potrà tenerlo fermo facendolo appoggiare contro il proprio corpo e cingendolo con un braccio il collo e uno intorno alla schiena, mentre l’altro procede alla pulizia più tranquillamente
  2. Ruotate la testa del cane leggermente verso un lato e, senza mollare la presa, lasciate cadere alcune gocce di prodotto per la detersione specifico per il cane nel condotto auricolare. Se il cane  ha orecchie pendenti basterà sollevarlo in modo da esporre il più possibile la parte interna
  3. Mantenete la testa del cane in questa posizione ancora un po’ e massaggiate alla base dell'orecchio per permettere alle gocce di arrivare più in profondità, fino al timpano
  4. Ripetete l’operazione fino a riempire completamente il condotto auricolare con la soluzione di lavaggio: l'animale provvederà da solo a farla fuoriuscire scuotendo la testa
  5. Lasciate che il cane si riprenda un po’, magari sgranocchiando un piccolo premio per la pazienza, e quindi ripetete le medesime operazioni anche sull’altro orecchio
  6. Quando avrete terminato potrete completare la pulizia passando sul padiglione auricolare una garzina intrisa dello stesso detergente usato per il condotto uditivo
  7. Il lavaggio auricolare dovrà essere ripetuto periodicamente con una frequenza che dipenderà anche dalla predisposizione del cane alle otiti ricorrenti e al bisogno, ogni qualvolta si noterà accumulo di cerume all'interno del padiglione auricolare
  8. E' poi sempre buona regola controllare le orecchie del proprio cane dopo la passeggiata per verificare che non vi siano penetrati corpi estranei pericolosi per la sua salute

Quali prodotti usare

Per la pulizia si possono usare alcune gocce di olio di mandorle dolci, oppure un prodotto veterinario specifico.

In commercio vi sono molte marche di detergenti auricolari per cani contenenti sostanze per sciogliere il cerume, acidificanti per abbassare il PH e disinfettanti in concentrazioni non ototossiche e ascrivibili sostanzialmente a due tipologie: quelli acquosi e quelli oleosi.

In genere i primi sarebbero da preferire perché non ungono mani e pelo, ma conviene chiedere sempre consiglio al proprio veterinario per quello più adatto al proprio caso.

Photo © Dogs - Fotolia.com

Attenzione!

La pulizia preliminare dell'orecchio nel cane è indispensabile ogni qualvolta si debbano applicare gocce otologiche medicali prescritte dal veterinario. I prodotti farmacologici tendono ad essere, infatti, meno efficaci se si trovano davanti la barriera di cerume a impedirne il contatto coi tessuti sottostanti.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI