Come cucinare senza grassi. Prima parte

Guida Guida

La salute passa certamente per la tavola e imparare a cucinare senza grassi è un’ottima base per stare in forma. Trucchi e consigli per cucinare senza grassi e preparare piatti squisiti.

Cucinare senza grassi a qualcuno potrebbe far pensare alla dieta, alle privazioni, alle rinunce ma non è così.

Spesso in quello che mangiamo aggiungiamo grassi che non sono necessari, oppure tipi di grassi dannosi per la salute, perché il nostro metabolismo non è in grado di bruciarli.

Sono i cosiddetti grassi saturi, sostanzialmente i grassi di origine animale. Sono grassi con una struttura chimica che li rende pericolosi, quando in eccesso, per la nostra salute.

Un’ eccessiva quantità di grassi saturi provoca colesterolo alto, problemi circolatori, problemi a carico del cuore, etc.

Come diminuire o evitare i grassi saturi?

In cucina possiamo fare molto per diminuire le quantità di grassi saturi e anche eliminarli del tutto dai cibi.

Va detto che i grassi animali diventano una minaccia per la salute soprattutto quando subiscono la cottura, perché  in cottura  si trasformano in molecole che non siamo in grado di metabolizzare e vanno a depositarsi nel sangue.

 

  • Limitiamo al minimo il consumo di : burro, lardo,  grassi vari di origine animale come per esempio la panna.
  • Se possibile, eliminiamo del tutto i grassi di origine animale dalla nostra dieta

 

A differenza dei grassi animali, i grassi di origine vegetale hanno una struttura e una consistenza che ci permette di metabolizzarli senza che siano dannosi per la nostra salute.

I grassi “buoni” sono i grassi cosiddetti grassi insaturi.

  • Utilizziamo grassi insaturi per cucinare, cioè grassi di origine vegetale

 

Un’altra cosa fondamentale è di evitare di cuocere i grassi, perché come abbiamo visto la cottura li trasforma in una minaccia per la salute.

  • Prendiamo l’abitudine di aggiungere i grassi (olio e margarina) solo a fine cottura, come si dice ‘a crudo’
  • Prendiamo l’abitudine di cuocere la carne solo col suo grasso naturale, quello che è già presente nella carne, senza aggiungerne altro.
  • Basta utilizzare pentolame antiaderente e tenere la fiamma vivace.
  • Se vogliamo possiamo aggiungere 1 cucchiaino d’olio a fine cottura. A crudo.
  • Prendiamo l’abitudine di cucinare in forno le nostre pietanze, utilizzando la carta forno.

Carni, frittate, verdure, dolci, sono ottimi cucinati in forno senza bisogno di aggiungere grassi sul fondo. La carta da forno mantiene l’umidità giusta e il grasso contenuto naturalmente nei cibi,

  • Utilizziamo il microonde per tutte le cotture. Ci riduce i tempi di cottura in modo prodigioso e ci permette di eliminare i grassi in cottura,
  • Prendiamo l’abitudine di cucinare al vapore: carne, pesce, verdure e molti altri alimenti mantengono inalterato il sapore e la loro qualità.
  • Sostituiamo la panna con lo yogurt, anche per condire la pasta.
  • Utilizziamo lo yogurt per preparare salse, anziché maionese e altri tipi di materie grasse.

 

Anche nei prodotti industriali i grassi, nella maggior parte dei casi, vengono aggiunti per aumentare l’appetibilità e il gusto.

  • Quando andiamo a fare la spesa, leggiamo bene le etichette dei prodotti e scartiamo quei prodotti che contengono alte percentuali di grassi saturi.

Leggete anche la seconda parte della guida.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI