Come organizzare il pranzo di Pasquetta

Guida Guida

Il lunedì di Pasqua, come tradizione e con l'aiuto del bel tempo, è la giornata della gita fuoriporta e del pranzo all'aperto. Ecco qualche utile consiglio per organizzarci senza stress e goderci la festa.

La Pasquetta, ovvero il lunedi di Pasqua, come tradizione vuole, è la giornata della gita fuoriporta, del pranzo all'aperto, al mare o in campagna, ma anche in città sdraiati in un parco.

Una giornata dedicata ai pic-nic e ai barbeque in giardino oppure in terrazza. Se siamo fortunati, con l'aiuto del bel tempo, è l'occasione di trascorrere una giornata serena e senza stress. E per evitare lo stress, vediamo

Come possiamo organizzarci al meglio per il Pranzo di Pasquetta

  • Procuriamoci tovaglioli, ciotole, posate e bicchieri usa-e-getta in quantità (meglio se biodegradabili), e ricordiamo di raccoglierli e gettarli correttamente, prima di lasciare il luogo del pic-nic.
  • Scegliamo delle ricette facili da preparare e che possano essere cucinate il giorno prima o la mattina di Pasquetta in pochi minuti.

In generale, per un pranzo all'aperto ed un pic-nic, è meglio preparare piatti che non richiedano acrobazie con le posate.

  • Meglio un'insalata di riso, piuttosto che le fettuccine al ragù. Meglio raccogliere i cibi in un formato che si possa mangiare anche con le mani, come una torta salata, una frittata o un panino, soprattutto se ci sono bambini.
  • Riutilizziamo tutto il possibile del pranzo di Pasqua: agnello, pasta, torte salate e anche colomba e cioccolata.

Qualche idea per recuperare gli avanzi.

  • Gli avanzi di carne si possono tritare e diventare il ripieno di una torta salata. La carne, tritata, è ottima come base o ripieno di una lasagna.
  • La stessa carne, tritata insieme a degli affettati o a un paio di cucchiai di ricotta è ottima per farcire dei panini.
  • Le uova sode di Pasqua si mischiano facilmente ad un'insalata, ma ancora meglio se le frullate con l'aggiunta di olio e aceto, diventano una crema per farcire dei panini.
  • Con un po' fantasia, aggiungete ai panini una foglia di insalata, una fetta di pomodoro, o dei pomodori secchi.
  • Se siete in tanti, prendete degli sfilatini di pane grandi, del tipo che preferite, tagliateli a metà e farciteli con ripieni assortiti di carne, formaggi, insaccati e verdure. Tagliate gli sfilatini  a fette e incartateli interi nella carta d'alluminio che li mantiene morbidi e freschi.
  • Le verdure, meglio se cotte, utilizziamole per preparare tante frittate assortite: tagliamole in quadrotti e chiudiamo in un contenitore d'alluminio.
  • La frutta per un pranzo all'aperto è sempre meglio portarla intera, già lavata e chiusa in un contenitore, per sicurezza igienica e per evitare il richiamo di insetti.
  • Per le bevande, una borsa frigo con un ghiacciolino è sufficiente per conservare le bevande fresche per quasi 12 ore. 
  • Se preferite stare comodi ricordate di portare il tavolino pieghevole, sedioline per tutti, coperte e teli.

Da non dimenticare:

  • Una tovaglia per apparecchiare, delle mollette per il bucato, per fissare gli angoli in caso di vento 
  • sacchi di plastica per recuperare i rifiuti, contenitori vuoti per recuperare gli avanzi di cibo.
  • Apribottiglie, cavatappi, coltello per il pane, coltello multiuso, qualche posata extra di metallo
  • Un termos di caffè, di thè o di tisana calda, è qualcosa da portare sempre perchè al momento giusto è un toccasana.
Un ottimo contenitore

Una scatola di polistirolo con il coperchio è un ottimo contenitore per trasportare e mantenere la temperatura dei cibi, sia caldi che freddi.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI