Come cucinare al vapore

Non è mai troppo tardi per imparare a cucinare al vapore. Un'ottimo metodo di cottura per cibi leggeri e ricchi di gusto.

Tra i metodi più antichi ed efficaci di cuocere i cibi, c'è la cucina al vapore, un sistema di cottura che ci permette di cucinare senza grassi, mantenendo inalterate le qualità degli alimenti.

  • La cottura al vapore riesce a limitare la perdita di vitamine e sali minerali, contenuti negli alimenti, che invece si perdono con la cottura in acqua o in padella.

Il grande vantaggio della cucina al vapore è che si ottengono dei cibi piu' saporiti e sani, senza bisogno di aggiungere grassi

Esistono in commercio vari tipi di pentole per la cottura al vapore, anche elettriche e gli ultimi modelli di forni casalinghi, sono accessoriati con la funzione 'vapore' , che normalmente invece era prevista solo in alcuni forni professionali.

  • Ma se volete sperimentare la cucina al vapore, non c'è bisogno di grandi accessori e i  risultati sono sempre squisiti. Potete cuocere piu' alimenti in una sola volta, semplicemente disponendoli su livelli diversi in altezza.

Per cucinare al vapore vi occorre:

  • Una pentola larga e alta
  • Uno o più cestelli di bambu', acciaio o silicone
  • Una o più griglie con piedini
  • Un coperchio

Per cuocere al vapore :

  • Riempite una pentola di acqua per circa metà del suo volume e mettetela sul fuoco fino a quando inizia a bollire. A questo punto sistemate sulla pentola il cestello o più cestelli, a seconda di quanti alimenti volete cuocere insieme.
  • Create i livelli utilizzando delle griglie con piedini, ognuna delle quali si appoggia sul bordo del cestello inferiore.
  • Tagliate in pezzi di dimensione omogenea le verdure.
  • Sistemate carni, pesci o altri alimenti che richiedono cotture più lunghe, nella parte più bassa.
  • Sull'ultimo cestello ponete il coperchio, largo quanto la pentola, in modo che il vapore non venga disperso.
  • Se l'acqua si riduce, aggiungete altra, poca per volta e sempre bollente

Ancora qualche consiglio:

  • All'acqua nella pentola potete aggiungere delle spezie, o delle erbe aromatiche, ma fate in modo che il livello dell'acqua rimanga sempre costante, senza ridursi troppo.
  • Controllate che il primo cestello (più in basso) non sia mai a contatto diretto con l'acqua. La cottura deve avvenire per il vapore, non per ammollo.
  • Per i tempi di cottura, in generale dipende dalla quantità e dallo spessore dei cibi, ma in media ci vogliono tra gli 8 e i 20 minuti al massimo per cuocere gli alimenti al vapore:  8/10 minuti per 100-150 g di pesce o carne - 10/15 minuti per le verdure. Vedremo in dettaglio i tempi di cottura nelle ricette dedicate a questo tipo di cucina.
  • Per la cottura a vapore si può utilizzare benissimo anche la pentola a pressione. In questo caso bisogna metterci pochissima acqua sul fondo e poi sistemare i cibi da cuocere sull'apposito cestello. Chiudere bene il coperchio e mettere sul fuoco.
  • Se state cuocendo il minestrone o il brodo di carne, potete sfruttare il vapore di cottura per sistemare un cestello e cuocere altri cibi.

In commercio esistono molti modelli di vaporiere e anche cestelli di diversi materiali, come ad esempio i più recenti in silicone. Sul sito di Amazon.it, potete trovare un grande assortimento a prezzi anche molto convenienti: www.amazon.it

photo credit: NathanaelB via photo pin cc

Sfruttare le verdure

Le grandi foglie esterne delle verdure sono ottime per avvolgere i cibi da cuocere al vapore e anche per servirli in modo decorativo dopo la cottura.

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram