Come sfruttare la Menta in cucina e non solo

Guida Guida

La menta è una di quelle piante di cui non si può fare a meno in cucina e in tanti altri utilizzi. Scopriamo tutte le qualità della menta anche per la salute.

Verde, fresca e profumata, la menta è una pianta perenne utilizzata fin dall'antichità per il suo potente aroma e le sue qualità terapeutiche.

Dalla menta si estrae il mentolo, impiegato da secoli in preparazioni medicinali e cosmetiche

  • La menta, con le sue tipiche foglie seghettate, di un verde intenso e lanceolate, cresce facilmente e in modo molto rigoglioso. Produce dei piccoli fiori sui toni del rosa ed esiste in molte specie diverse, anche se quella più conosciuta è la menta piperita e la menta selvatica, la cosiddetta mentuccia.

Componenti:

Sali minerali, vitamine A, B, C e D, importanti aminoacidi, olii essenziali

In cucina:

Le foglie di menta si utilizzano sia fresche che essiccate  per aromatizzare e decorare:

  • carni (arrosti in particolare)
  • pesce
  • insalate
  • formaggi
  • salse
  • dolci e dessert
  • frutta fresca e in conserva
  • liquori e bevande
  • tisane e infusi

Altri utilizzi:

Grazie al suo olio essenziale, la menta viene utilizzata in erboristeria, anche per uso curativo o come medicamento in particolare per:

  • curare infezioni e malattie da raffreddamento
  • le proprietà digestive
  • attenuare i sintomi di scottature e punture di insetti
  • le proprietà astringenti
  • le proprietà purificanti
  • le proprietà deodoranti
  • le proprietà rinfrescanti
  • le proprietà eccitanti dell'olio essenziale

A seconda del disturbo, si utilizza il decotto, l'infuso o l'olio essenziale. Va sottolineato che il mentolo può avere seri effetti collaterali e indesiderati, occorre quindi utilizzare l'olio essenziale di menta in dosi minime e sempre sotto il controllo di un medico e/o omeopata esperto.

Come coltivarla e conservarla:

La menta si coltiva facilmente in vaso, avendo cura di cimarla e ridurla quando necessario, per mantenere la forma e controllarne la crescita che spesso è molto consistente. Le foglie fresche si utilizzano direttamente. Per conservarla:

  • la menta fresca acquistata al mercato può essere conservata alcuni giorni, avvolta in uno scottex umido e chiusa in un contenitore in frigo
  • per essiccarla si cimano alcuni rametti, si legano insieme alla base con un filo di cotone e si appendono in un luogo fresco e all'ombra a testa in giù.
  • Una volta seccate le foglie si possono conservare in un barattolo di vetro, chiuso, per circa un anno.

La menta annerisce molto rapidamente una volta tagliata e cambia anche sapore. Per evitare che annerisca le foglie vanno spezzettate con le mani.

  • Per aromatizzare dolci, cocktail e frutta può essere preparato uno sciroppo di zucchero nel quale macerare foglie di menta fresca per alcune ore.
Menta fresca per tanti rimedi

Per rinfrescare l'alito basta masticare alcune foglie di menta fresca. Per un infuso digestivo 30 g di menta fresca in un litro d'acqua.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI