Come utilizzare le spezie in cucina

Guida Guida

Le spezie sono tra le risorse più preziose in cucina. Scopri come utilizzarle per insaporire e profumare i tuoi piatti.

Le spezie sono tra le risorse più preziose in cucina. Utilizzate fin da tempi antichissimi per aggiungere profumi, colore e sapore ai cibi, spesso possono addirittura sostituire i condimenti. Oppure rendere speciali i condimenti tradizionali come olio e burro.

Le spezie: risorse preziose in cucina

  • Aggiunte in cottura regalano il loro inconfondibile sapore ai piatti e spesso anche il colore. Come ad esempio nel pollo al curry.
  • Utilizzate a freddo rendono speciali salse, dolci, condimenti e praticamente tutte le ricette.

Per semplicità le suddividiamo per gruppi, ma tutte le spezie possono essere utilizzate sia per il dolce che per il salato. Senza dimenticare che possiamo prepararci anche delle ottime tisane.

Le spezie sono il prodotto essiccato di radici, piante, fiori o bacche. Le troviamo in vendita in piccole confezioni di vetro già pronte oppure sfuse a peso.

  • Al momento di acquistarle scegliamo la quantità in base alla frequenza di utilizzo, ricordando che devono essere conservate ben chiuse, lontano dal calore, se vogliamo preservare il loro profumo e le qualità. In barattolini di vetro o in un comodi portaspezie.

Rosmarino, timo, origano, salvia, maggiorana, menta, cerfoglio, aneto, erba cipollina, dragoncello: sono tra le spezie pù conosciute e diffuse. Ognuna ha il suo profumo caratteristico. Sono il prodotto essiccato delle foglie di piante che si possono utilizzare anche fresche. Se usate fresche si definiscono ‘odori’ o ‘erbe da cucina’. A queste aggiungiamo ovviamente il basilico, il prezzemolo, l’aglio, la cipolla.

Si utilizzano per le carni, il pesce, le uova, le insalate, le minestre, le paste, i sughi, i liquori, le salse

Noce moscata, ginepro, peperoncino, anice stellato: profumate e caratteristiche, queste spezie si ottengono dai frutti di alcune piante, che vengono essiccati . Si trovano disponibili i frutti da grattare oppure in polvere.

  • Si utilizzano per carni, uova, dolci e liquori.

Sesamo, papavero, cumino, paprika, finocchio, fieno greco, anice, pepe, cardamomo, zafferano: queste spezie sono ricavate dai fiori o dai semi di alcune piante, più diffuse nei paesi mediorientali. Si trovano in vendita in semi, o pistilli.

  • Si utilizzano per salse, pane, insalate, carni e dolci.

Zenzero, cannella, rafano: queste si ricavano dalle radici o dalla corteccia di piante. Il loro aroma è molto deciso e profumato.

  • Si utilizzano per piatti di verdure, paste, carni, dolci

Tutte le spezie, possiedono qualità terapeutiche in misura diversa e per questo vengono sfruttate anche per tisane, decotti e preparazioni medicamentose fin dai tempi più remoti.

Tra le principali qualità terapeutiche delle spezie:

antisettiche, vasodilatatori, vasocostrittori, digestive, antinfiammatorie, antipiretiche, toniche.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI