Come cucinare i carciofi alla giudìa

Guida Guida

Un contorno che si adatta a molti menu in cucina? I carciofi alla romana. Scopri come cucinare i carciofi alla giudìa o alla romana in modo semplice e veloce.

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Contorni
  • CucinaCucina: mediorientale
  • PorzioniPorzioni: 4
  • CotturaCottura: Tegame
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 30+20 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 30 min
  • Tempo totaleTempo totale: 60+20 min
  • Vegetarianovegetariana
  • Senza glutineSenza glutine

I carciofi sono una di quelle verdure speciali, che oltre a possedere tante buone qualità dal punto di vista nutrizionale, si sfruttano in mille modi diversi, sia cotti che crudi.

  • Una delle ricette più famose e anche amate, è quella dei carciofi alla giudìa.

Si chiamano così (giudìa in romanesco intende alla maniera giudaica) perchè sono il piatto tipico dei ristoranti ebraici che si trovano nella zona romana dell'antico 'ghetto'. Sono un piatto tradizionale della cucina ebraica, utilizzato durante il periodo di Kippur.

  • I carciofi alla Giudìa alla vista assomigliano a delle grandi rose aperte e sono molto croccanti. La loro cottura va fatta in abbondantissimo olio. Una prima volta per cuocerli, una seconda volta per friggerli e renderli croccanti.

Per cucinare i carciofi alla Giudìa occorre preparare i carciofi, tagliandoli in modo accurato con uno spelucchino, cioè un coltellino a lama ricurva.

 

Ingredienti:
  • 8 carciofi qualità mammole
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale e pepe q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo e origano per decorare

Attrezzi: Spelucchino, Tegame, padella, Mestolo bucato

Procedimento:

  • Mondate i carciofi delle foglie esterne piu' dure. Riducete i gambi lasciandone 3 o 4 centimetri e ripulite anche questi.
  • Con lo spelucchino girate intorno ad ogni carciofo, tagliando le foglie, in modo di creare una sorta di spirale tutt'intorno alla testa del carciofo. Lavorate dal basso verso l'alto.

 

 

  • Passateli col limone e metteteli a bagno in acqua fredda a cui avrete aggiunto il succo di limone.
  • Dopo una mezzoretta sciacquate i carciofi e apritene delicatamente le foglie con le mani, in modo di allargarli. Salateli.
  • In un tegame versate olio extra vergine in quantità molto abbondante. I carciofi devono quasi galleggiare sull'olio. Unite lo spicchio d'aglio e mettete a cuocere aggiungendo una tazzina d'acqua.
  • Fate cuocere coperti a fiamma vivace per 15 minuti, poi togliete dal fuoco. Prendete ogni carciofo per il gambo e schiacciate bene la sommità sul piano, in modo che si apra come una rosa allargata. Mantenete i carciofi a testa in giu', con il gambo verso l'alto.
  • In una padella fate scaldare abbondante olio e quando è a temperatura, disponete i carciofi a testa in giu' in modo di farli dorare. Fate dorare anche i lati e infine la parte del gambo.
  • Togliete dall'olio e appoggiateli su uno scolapasta, sempre a testa in giu', in modo che cedano un po' di olio.
  • Servite i carciofi alla Giudìa caldi, spolverati con prezzemolo e origano tritati.

Foto: Stewart-Flickr e scattidigusto.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI