Dolci tipici di Natale: come fare gli struffoli

Guida Guida

Tra i dolci tipici del Natale ci sono anche gli struffoli. Dei dolcetti napoletani di una bontà universale!

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 10

Gli struffoli sono dolci di Natale della tradizione napoletana, che però con nomi diversi e qualche variazione negli ingredienti, sono diffusi in tutto il centro-sud italiano. In Abruzzo e in Puglia, ad esempio li chiamano ‘cicerchie’.

Gli struffoli sono un dolce perfetto per le feste di Natale, perché sono decorativi e perché sono pensati per essere mangiati in compagnia, sgranandoli poco alla volta, mentre si chiacchera a tavola

 

Ingredienti:
  • 250 g di farina
  • 2 uova
  • 250 g di miele liquido
  • olio extra vergine di oliva 4-5 cucchiai
  • 30 g di zucchero
  • 1 presa di sale
  • olio di oliva per friggere
  • codette di zucchero q.b.
  • confettini di zucchero argentati q.b.
  • 50 g di frutta candita
  • 1 bicchierino di rhum o altro liquore dolce

 Attrezzi: Terrina, coltello, pentola per friggere, carta assorbente, pentolino, schiumarola

Procedimento:

  • Disponete la farina a fontana con un varco nel centro, nel quale romperete le uova.
  • Unite una presa di sale, lo zucchero, il liquore, l’olio e battete le uova con una forchetta, poi iniziate ad impastare con la farina, fino a quando saranno ben incorporate e l’impasto potrà essere lavorato con le mani.
  • Lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e morbido, poi dividetelo in pezzi e lavorate ogni pezzo, come fate per fare gli gnocchi di patate, formando dei serpentelli di pasta sottili e uniformi.
  • Tagliate dai serpentelli  tanti pezzettini di un paio di centimetri di grandezza e arrotondateli con le mani, formando tante palline.
  • Disponete le palline sul piano infarinato in modo che non si attacchino.
  • In una pentola mettete a scaldare abbondante olio e quando ha raggiunto la temperatura (almeno 170°) friggete gli struffoli, devono essere appena dorati.
  • Scolateli mano a mano che sono pronti con una schiumarola e fateli asciugare nella carta assorbente.
  • In un pentolino fate scaldare il miele finchè sarà ben liquido e nel frattempo tagliate i canditi a dadolini molto piccoli. Versate gli struffoli nel miele caldo e mescolate, delicatamente ma velocemente, con un cucchiaio di legno.
  • Trasferite gli struffoli nel piatto di portata, formando una cupola verticale o unaciambella.
  • Distribuite sugli struffoli i canditi e i confettini.

photo credit: bobafred via photopin cc

Le origini degli struffoli

Gli struffoli sono un dolce originario della Magna Grecia. Il nome infatti deriverebbe dal greco strongoulos che si riferisce alla tipica forma simile a delle palline

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI