Come fare la marmellata di pesche

Guida Guida

Marmellata di pesche, una delle confetture più amate. Dolce e profumata, la marmellata di pesche porta l'estate in casa tutto l'anno. Preparala così!

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Preparazioni di base
  • CotturaCottura: pentola
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 40 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 40 min
  • Tempo totaleTempo totale: 80 min
  • Vegetarianovegetariana
  • Senza glutineSenza glutine

Preparare la marmellata di pesche è veramente un piacere, perchè profuma tutta la casa e ci assicura una scorta dolce tutto l'anno.

Per essere precisi, dovremmo chiamarla confettura, che è il termine corretto per definire tutte le preparazioni a base di frutta, (scopri perché nella scheda come fare confetture e marmellate), ma in tutti i modi, la pesca, nelle sue tante varietà è ottima da sfruttare:

  • Possiamo preparare tante marmellate diverse usando pesche gialle, pesche bianche, pesche noci, percoche, tabacchiere.
  • Possiamo sfruttare la marmellata di pesche durante l'anno per la colazione e per preparare dolci, biscotti e crostate.
  • La marmellata aromatizzata con spezie o liquori, si trasforma in un bellissimo regalo da allestire in barattoli un po' speciali.
  • Possiamo sfruttare la marmellata di pesche per servire carni, formaggi e preparare salse

I fiori di pesco sono tra i più belli in natura e si trasformano in frutti preziosi, ricchi di vitamine, sali minerali e zuccheri semplici

 

Ingredienti:
  • 1 kg. di pesche ben mature
  • 500 g di zucchero semolato (o sostituti)
  • succo di 1 o 2 limoni
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 3 chiodi di garofano

Dosi: per 2 barattoli/4 vasetti

Per la quantità di zucchero in generale le proporzioni sono sempre 500 g di zucchero per ogni Kg. di frutta, ma potete diminuire lo zucchero e anche sostituirlo del tutto con fruttosio, succo d’uva oppure con la Stevia

Attrezzi: Pentola grande bassa – Pentola grande alta – Bilancia – Vasetti di vetro a chiusura ermetica – Etichette adesive – Bilancia – Pimer o Passaverdure

Procedimento:

  • Sterilizzate i barattoli che utilizzerete per conservare la marmellata. Lavateli bene e poi immergeteli in una pentola alta piena d’acqua. Fate bollire per circa 20/30 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare nell’acqua.
  • Estraete i barattoli utilizzando un canovaccio pulitissimo e disponeteli sottosopra ad asciugare. Coprite.
  • Lavate bene le pesche, eliminate i noccioli e se preferite anche la buccia.
  • Tagliatele in pezzi, irrorate con il succo di limone e mettetele in una pentola larga e bassa a cuocere a fuoco basso finchè non saranno completamente cotte.
  • Una volta cotte, passate le pesche con il passaverdure oppure con il Pimer, fino ad ottenere una purea.
  • Pesate la purea e aggiungete la metà del peso di zucchero.
  • Rimettete sul fuoco, a fiamma bassa, unendo la cannella e i chiodi di garofano. Mescolate di tanto in tanto, con un cucchiaio di legno fino a quando si addensa. Per velocizzare potete aggiungere della pectina, che si trova nei supermercati.
  • Non appena la marmellata è pronta eliminate i chiodi di garofano e versate subito nei barattoli. Chiudeteli ermeticamente. Rovesciate i barattoli a testa in giù e lasciate raffreddare.
  • Preparate le etichette inserendo gli ingredienti e la data di preparazione e attaccatele sui barattoli.
  • Conservate la marmellata di pesche in un luogo fresco, asciutto e al buio.

Un'ottima variante si ottiene facendo bollire le pesche nel vino moscato o nel fragolino.

photo credit: cafemama via photo pin cc

Aromatizzare le marmellate

La marmellata di pesche si può aromatizzare con foglie di menta, cardamomo, coriandolo, liquirizia, uvetta.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI