Come si smaltisce l'olio

Guida Guida

Sfatiamo il mito dell'olio che si può gettare negli scarichi. Scopri come smaltire l'olio che usi in cucina senza gettarlo nello scarico

Dove dobbiamo gettare l'olio che abbiamo utilizzato in cucina? Gli oli esausti, ovvero quelli usati per la frittura, le cotture in genere, ma anche nelle verdure sottolio e in tutte le preparazioni industriali o casalinghe, non vanno gettati nello scarico.

Perciò non dobbiamo gettare l'olio né nel bagno, né tantomeno nello scarico della cucina. Alcuni versano l'olio inutilizzabile nella spazzatura indifferenziata, perché sanno che l'olio non si getta negli scarichi, ma anche questa pratica è sbagliata e va corretta.

Infatti l'unico modo per differenziare l'olio è raccoglierlo e portarlo nei centri di raccolta specializzati in oli esausti. In genere si trovano presso le piazzole ecologiche che già conosciamo per la raccolta differenziata di altri materiali pericolosi o che non si possono differenziare in casa.

Oli domestici e lubrificanti: come differenziarli

Un'alternativa che appare sempre più presente anche in Italia è la raccolta differenziata porta a porta: in alcuni comuni virtuosi, questa comprende anche la raccolta differenziata dell'olio. Ciascun utente viene dotato del proprio contenitore che, periodicamente, viene svuotato dagli addetti alla raccolta.

Lo stesso trattamento va riservato agli oli lubrificanti, ad esempio quelli che usiamo per l'automobile: allo smaltimento ci pensa il meccanico o il benzinaio, secondo le norme stabilite dalla legge. Gli oli lubrificanti non vanno gettati negli scarichi domestici né tantomeno nei tombini!

Gli oli lubrificanti usati non seguono lo stesso percorso di quelli vegetali, soprattutto perché sono rifiuti che la legge definisce pericolosi per l’ambiente e per la salute dell’uomo. Per questo nel 1982 è stato appositamente istituito il COOU, Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, un ente per la raccolta e lo smaltimento degli oli lubrificanti usati.

Il COOU è responsabile della gestione degli oli lubrificanti (minerali) usati e non di quelli di uso domestico (vegetali). Il Consorzio consiglia a tutti i cittadini di farsi cambiare l’olio del motore dai meccanici e dalle autofficine autorizzate.

In caso di necessità, un privato in possesso di olio lubrificante usato che non sa come smaltire, deve chiamare il numero verde del COOU (800 863 048) o consultare il sito internet per conoscere il punto di raccolta più vicino dove consegnare il suo olio usato.

Foto © tashka2000 - Fotolia.com
 

Contenitore ermetico

Basta una bottiglia o, ancora meglio, un vaso di vetro con la chiusura ermetica per raccogliere l'olio vegetale e gettarlo quando è pieno. In questo modo non sarà necessario recarsi alla piazzola frequentemente, perché la nostra raccolta differenziata di olio non produrra odori.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI