Riscaldamento globale: l'anno con il clima più caldo mai registrato è il 2016

Notizia Notizia

La Nasa e la Nooa hanno reso noti i dati sullo stato del clima: il 2016 è stato l’anno più caldo di sempre da quando, nel 1880, sono iniziate le misurazioni meteorologiche.  

Riscaldamento globale: l'anno con il clima più caldo mai registrato è il 2016

E’ arrivata la conferma ufficiale dagli scienziati del Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa e dell'Agenzia federale Usa per la meteorologia (Noaa), gli enti che certificano il riscaldamento globale: nell’anno che si è concluso da poco, il 2016, si sono registrate temperature record.

Dal 1880, cioè da quando si è iniziato a monitorare la temperatura terreste, il 2016 è risultato l'anno più caldo di sempre.

Infatti la temperatura globale sulla terraferma e sulla superficie oceanica si è attestata a 1,1 gradi centigradi in più rispetto alla media del XIX° secolo e di 0,94 gradi centigradi in più rispetto alla media del XX° secolo.

Il valore della temperatura media globale del 2016 è il più alto mai registrato e supera addirittura i precedenti record del 2014 e del 2015: il record è confermato dall’analisi dei dati effettuate separatamente, tanto che alla stima si è arrivati con una certezza superiore al 95%.

L’aumento della temperatura globale terreste si è verificato soprattutto negli ultimi 35 anni: ben 16 dei 17 anni più caldi si sono registrati a partire dal 2001.

Otto dei 12 mesi del 2016 e precisamente da gennaio a settembre, tranne giugno, sono stati i mesi più caldi di sempre mentre ottobre, novembre e dicembre sono stati i secondi più alti della loro categoria: luglio e agosto sono invece stati in assoluto i due mesi più caldi della storia della meteorologia.

In realtà per l’Europa gli anni più caldi sono stati il 2014 ed il 2015 seguiti dal 2016 mentre l’Asia meridionale ha registrato nel 2016 ondate di caldo eccezionale con temperature che hanno raggiunto persino i 54 gradi.

Per quanto riguarda il nostro Paese, il 2016 è stato classificato come il quarto anno più caldo dal 1800 con temperature superiori di 1,24 gradi rispetto alla media del periodo.

Il CNR classifica come gli anni più caldi in Italia il 2015, il 2014, il 2003 e il 2016, seguono poi nell’ordine il 2007, il 2012, il 2001, il 1994, il 2009, il 2011 e il 2000.

La causa del caldo record è imputabile al cambiamento climatico innescato dall’effetto serra e dalle emissioni inquinanti: alla conferenza Onu di Parigi sul clima del 2015, la comunità internazionale si è impegnata a mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto dei 2 gradi entro fine secolo ma la situazione, secondo gli esperti, è destinata a peggiorare se non si prenderanno seri provvedimenti.

Foto © piyaset - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI