Come conservare il caffè ed evitare gli sprechi

Guida Guida

Il caffé deve essere conservato nel modo corretto per evitare inutili sprechi

Oggi vogliamo parlarvi della conservazione corretta del caffè, per prevenire gli sprechi. Infatti gli sprechi alimentari sono alla base di un processo dannoso per l'ambiente, del quale a volte è difficile rendersi conto.

No agli sprechi, conserviamo il caffè

Partiamo dalla conservazione ottimale del caffè: conservare in modo corretto un alimento, significa infatti non sprecarlo e quindi risparmiare visibilmente. Il caffè è infatti un prodotto costoso: arrivando da lontano, ad esempio dal sud America, l'impatto sul nostro portafogli è inevitabilmente alto.

Il caffè deve conservare tutti i suoi aromi, senza perdere la freschezza che lo contraddistingue. Per questo la soluzione ottimale per la sua conservazione è un contenitore a chiusura ermetica. Non basta quindi un qualsiasi contenitore con coperchio, poiché il caffè tende ad assorbire gli odori dell'ambiente.

Il contenitore ermetico consentirà di evitare anche il contatto tra caffè e l'umidità dell'aria.

Caffè in frigorifero, si o no?

Se viviamo in una casa molto calda, è meglio porre il contenitore in frigorifero.

Una soluzione più economica dell'acquisto del caffè macinato è comprare il caffè in grani e procedere con la macinazione in casa, solo al momento del consumo.

Caffè e sostenibilità

Da dove viene il vostro caffé? Attorno al commercio di caffé si sviluppa, in alcuni casi, lo sfruttamento delle popolazioni locali in sud America. Per questo scegliamo il commercio equo e solidale!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI