Come scegliere bibite gasate naturali: le bevande eque e solidali

Guida Guida

Bibite gasate alternative: la scelta equa e solidale, amica dell'ambiente e delle persone.

In estate si ha voglia di bere bevande fresche, a volte gasate, per dissetarsi, ma anche questa azione apparentemente innocua ha degli effetti sull'ambiente e sulle persone. Per questo dovremmo scegliere prodotti non mainstream, bibite gasate e non, del mercato equo e solidale.

Che differenza c'è tra queste bibite rispettose dell'ambiente, i produttori e le più note marche di bibite gasate?

Prima di tutto le modalità di preparazione, che privilegiano la scelta di materie prime eque e solidali, coltivate e create in luoghi in via di sviluppo del pianeta.

Bibite eque invece di quelle delle multinazionali

Come si possono sostituire tutte le bibite gasate con prodotti altrettanto buoni ma equi e solidali, oppure fatti in casa?

  • sostituire la cola: la famosa cola dal colore scuro può essere sostituita con prodotti creati con ingredienti più naturali e dal sapore simile, a base di guaranà. Il colore viene dato dalla pianta stessa o dal caramello, lo zucchero è naturale e spesso integrale, non è un sostituto chimico dei dolcificanti naturali;
  • freddo: il tè freddo si può comprare già fatto e proveniente dal mercato equo e solidale, ma si può anche realizzare in casa con le bustine comprate nei negozi del mercato equo;
  • aranciata: l'aranciata si può produrre in casa o comprare sul mercato equo. Se vogliamo produrla in casa, addizioniamo succo di arancia filtrato con acqua molto frizzante e otterremo un risultato più sano, con più del 10% di frutta rispetto alle bibite in commercio.

Per l'estate possiamo produrre anche bevande a base di zenzero, i famosi ginger del passato, tanto dissetanti quanto naturali se fatti in casa.

Le alternative esistono, in commercio (equo) e fatte in casa: sbizzarriamoci quest'estate!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI