VIVA, l’etichetta del vino sostenibile

Guida Guida

Presentate a Vinitaly 2014 le prime bottiglie con la nuova etichetta VIVA Sustainable Wine, il progetto per la produzione di vino sostenibile. 

Sono state presentate a Vinitaly 2014 le prime bottiglie con la nuova etichetta di Minambiente, frutto del progetto VIVA Sustainable Wine, avviato nel 2011 dal Ministero dell’Ambiente e che traccia la performance ambientale della filiera vitivinicola.

Il progetto, che ha coinvolto tre enti di ricerca italiani e nove aziende del settore scelte sulla base di criteri geografici e di prodotto, è volto ad agevolare l’identificazione da parte del consumatore del vino ecosostenibile made in Italy.

I nove produttori vinicoli coinvolti, in un primo momento, hanno misurato l’impatto ambientale della loro produzione attraverso quattro indicatori specifici (Aria, Acqua, Territorio e Vigneto) e quindi hanno iniziato un percorso di ottimizzazione della propria eco-sostenibilità con l’aiuto dello stesso Ministero dell’Ambiente.

Un terzo ente ha poi certificato i risultati raggiunti stampandoli sulla nuova etichetta introducendo un QRcode che rimanda ad una pagina web appositamente dedicata.

Secondo Corrado Clini, direttore generale del Minambiente, VIVA Sustainable Wine, grazie a uno dei primi programmi concreti di sviluppo sostenibile, crea un modello produttivo rispettoso dell’ambiente che ha l’obiettivo di tutelare la qualità e la produzione di vini italiani oltre che di offrire opportunità di valorizzazione e di competitività dei prodotti italiani d’eccellenza sul mercato internazionale.

Per Lamberto Vallarino Gancia, presidente di Federvini, la nuova etichetta VIVA dà l’opportunità al consumatore di essere direttamente coinvolto nel progetto e alle imprese di essere partecipi di un progetto che sensibilizza i fruitori a rispettare l’ambiente.

Dunque VIVA offre al cliente uno strumento di trasparenza sulla performance ambientale dell’azienda produttrice del vino, informa sui risultati attuali e sul percorso compiuto dall’azienda. Inoltre con VIVA i produttori, possono finalmente contare su indicatori standardizzati e riconosciuti per migliorare la loro produzione e dimostrare di rispettare l’ambiente.

Foto © pilipphoto - Fotolia.com

Vinitaly 2014

I primi risultati sono stati presentati al Vinitaly 2014, occasione in cui si è anche tenuta la cerimonia di consegna alle aziende dei certificati di validazione dell’analisi.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI