Come valutare l’impatto sull’ambiente di un impianto eolico

Guida Guida

Gli impianti eolici hanno un certo impatto su ambiente e paesaggio, scopriamo come limitare eventuali danni.    

Da diverso tempo si discute dell’impatto che gli impianti eolici hanno sull’ambiente e soprattutto sul paesaggio, tanto da frenare in alcune circostanze l’avvio di progetti e lavori.

L’impatto sull’ambiente che si presta a maggiori critiche da parte degli oppositori è l’impatto visivo: gli aerogeneratori di una centrale eolica, con le loro enormi pale, devono necessariamente essere visibili ai voli in bassa quota ma certo possono deturpare il paesaggio circostante.

Si è cercato di risolvere il problema proponendo soluzioni costruttive che prevedono l’uso di torri tubolari di colori neutri e ponendo gli impianti a debita distanza da insediamenti abitativi o aeree archeologiche, anche se purtroppo non sempre si sono seguite tali normative.

Un altro aspetto di cui si deve tenere conto è il problema dell’elettrosmog: in verità l’interferenza elettromagnetica causata dagli impianti eolici è già abbastanza ridotta ma per superare ulteriormente la questione sarebbe sufficiente mantenere una distanza minima tra aerogeneratore e stazioni di ponti radio nonché apparati di assistenza alla navigazione aerea e alle abitazioni.

Altra questione da non sottovalutare è l’impatto acustico che l’impianto eolico ha sull’ambiente circostante: ogni aerogeneratore emette un rumore causato dall’attrito delle pale con l’aria e questo rumore, che deve essere mantenuto al di sotto dei 45 decibel, può essere smorzato migliorando l’inclinazione e la conformazione delle pale.

Gli impianti eolici interferiscono inoltre sull’avifauna e la fauna locale sia quella stanziale che quella migratoria.

Tuttavia sono stati condotti studi che hanno dimostrato come gli aerogeneratori di tecnologia recente abbiano ridotto di gran lunga gli scontri dei volatili contro pale grazie ad opportune segnalazioni.

E’ poi indiscutibile che tali impianti abbiano un impatto anche sulla vegetazione per la costruzione delle fondamenta degli aerogeneratori e delle strade di servizio: è necessario allora minimizzare il disturbo all’habitat circostante ripristinando la vegetazione dopo l’installazione dell’impianto e migliorando le vegetazione delle aree vicine.

Al di là di questi aspetti comunque controversi, e di cui occorre tenere presente quando si progetta un impianto eolico, non bisogna dimenticare i vantaggi offerti da questo sistema di produzione di energia alternativa a partire dal fatto che il tipo di energia emessa è assolutamente pulita e ad un costo limitato.

foto © Edelweiss - Fotolia.com 

Vantaggi dell’eolico

Una turbina eolica può durare anche 25 anni, richiede un costo di manutenzione limitato ed è facile da smantellare.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI