Come esporti al sole proteggendoti con rimedi naturali

Guida Guida

La luce del sole è importante per il tuo benessere psicofisico ma cerca di esporti con cautela proteggendo la pelle da possibili scottature. 

E’ risaputo che la luce del sole influisce in maniera positiva sul benessere fisico e mentale perché favorisce la produzione di vitamina D ma è altrettanto noto che un’eccessiva ed scorretta esposizione ai raggi solari può provocare gravi danni alla pelle e portare addirittura al rischio di cancro.

Ecco perché durante la stagione estiva è importante proteggere la pelle con filtri solari efficaci e seguire delle regole ben precise in base alla tipologia di pelle, prima fra tutti evitare di esporsi nelle ore di insolazione più intensa cioè tra le 10 del mattino e le 16 del pomeriggio.

Esistono tanti prodotti per prevenire o curare le scottature solari e la ricerca sulle creme solari è in costante aggiornamento ma non mancano tuttavia i dubbi su determinati prodotti contenenti sostanze ormonosimili o peggio ancora i filtri chimici contenenti il benzofenone-3 o i parabeni che sono accuratamente da evitare.

Tanto vale allora proteggersi con metodi naturali come ad esempio assumere quotidianamente due grammi di vitamina C e 1000 iu di vitamina E per proteggere la pelle dalle scottature.

Poi si possono scegliere dei prodotti contenenti il filtro UV orizanoli, in genere presente nella crusca del riso e capace di assorbire facilmente i raggi UV.

Anche se non esiste un unico prodotto naturale in grado di proteggere dai raggi UVA e UVB puoi sempre combinare dei filtri naturali come l’olio di germe di grano, l’olio di sesamo, l’olio di oliva, l’olio di cocco, l’olio di vinaccioli e quello di ricino.

Per mantenere poi un’abbronzatura sana, cura molto l’alimentazione assumendo frutta e verdura ricca di vitamina A come albicocche, angurie, broccoli, carote, lattuga, meloni, peperoni e pomodori.

Se poi malauguratamente dovessi comunque scottarti prova a stendere sulla parte colpita uno strato di soluzione realizzata mischiando acqua e bicarbonato di sodio oppure fai degli impacchi di camomilla fredda e poi spalma la pelle con una crema a base di aloe vera.

Foto © Petair - Fotolia.com

Autoabbronzante naturale

Un’alternativa naturale agli autoabbronzanti chimici è il mallo di noce ma usalo con attenzione perché non è un filtro UV.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI