Allarme Onu: nel 2050 città sempre più affollate

Guida Guida

L’Onu lancia l’allarme: nel 2050 i grandi centri urbani saranno sempre più affollati arrivando ad ospitare 2,5 miliardi di abitanti in più. 

Secondo un recente rapporto delle Nazioni Unite entro il 2050 le città avranno 2,5 miliardi in più di nuovi abitanti.

Per far fronte a questa previsione e vincere una delle principali sfide di sviluppo del ventunesimo secolo sarà necessario, tra le altre cose, perseguire un attento programma di pianificazione urbana efficiente e prestare una maggiore attenzione alle città più piccole.

Per John Wilmoth, direttore della divisione per la popolazione del Department of Economic and Social Affairs delle Nazioni Unite il successo o il fallimento nella costruzione di città sostenibili sarà un fattore importante per il traguardo dell'agenda post-2015.

Oggi oltre il 54% della popolazione mondiale vive in aree urbane e in alcune megalopoli si assiste ad una massima concentrazione con oltre 10 milioni di abitanti.

La metropoli più grande al mondo è Tokyo, con 38 milioni di abitanti, seguita da Nuova Delhi con 25 milioni, Shanghai con 23, Città del Messico, Bombay e San Paolo, ciascuna con 21 milioni.

La popolazione delle megacittà è cresciuta in maniera esponenziale passando dalle dieci del 1990 alle 28 di oggi. Sedici megalopoli si trovano in Asia, quattro in America Latina, tre in Africa, tre in Europa, e due in Nord America.

Sempre secondo il report dell’Onu le regioni più urbanizzate sono l'America del Nord, con l'82% della popolazione che vive in aree urbane, seguita da America Latina e Caraibi, con 80%, ed Europa, con 73%.

Foto © Mariusz Prusaczyk - Fotolia.com

Città ed energia

Le città che ospitano più della metà della popolazione mondiale, consumano due terzi dell’energia e producono oltre il 70% delle emissioni di CO₂ responsabili del riscaldamento globale.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI