Come sconfiggere la carie dentale dei bambini: i consigli degli esperti

Guida Guida

Le carie dentali sono un problema di grandi e piccoli: scopri in questa guida come prevenire e sconfiggere le carie dentali dei bambini.

La carie, un problema che molti di noi adulti conosce, purtroppo bene, con tutte le sue spiacevoli conseguenze.

Ma come si fa a proteggere i bambini dalla carie?

“La prevenzione della carie inizia nella testa di mamma e papà. I denti nascono sani e sta a noi mantenerli tali per il resto della vita".

Come ha spiegato Roberto Ferro, Presidente della SIOI-Società Italiana di Odontoiatria Infantile, dagli anni ’70 a oggi il fenomeno della carie dentale ha visto una lenta ma continua diminuzione.

Addirittura, secondo quanto ha confermato il Dott. Ferro, in questo momento sono una minoranza assoluta i bambini e gli adolescenti che soffrono di carie.

Questo gran bel risultato, si è potuto raggiungere grazie alla somministrazione di Fluoro, che a cominciare dagli anni 80 è stato impiegato largamente nei dentifrici, ma anche nell’acqua potabile di molte Regioni italiane e in generale in alcuni Stati europei.

Oltre a questa azione di rinforzo, certamente conta molto anche la grande attenzione che le nuove generazioni di genitori hanno rispetto al problema.

Infatti, come conferma il Dott. Ferro, anche se la tendenza è di veder praticamente scomparire la carie,  adagiarsi non è prudente perché i denti sono sempre l’obiettivo preferito di zuccheri e batteri.

Imparare fin da piccoli a prendersi cura dei denti è un’ottima base per avere una dentatura sana da adulti.

Avere cura della dentatura, cominciando dai dentini da latte

"I denti da latte sono una palestra con cui il bambino deve allenarsi per acquisire uno stile di vita positivo che gli consentirà di vivere una vita senza trapano. Se i genitori iniziano a pulire i denti da latte appena spuntati, il bimbo non avrà nessuna difficoltà ad abituarsi a lavarli".

Questione di buone abitudini e di modelli

"Bisogna iniziare molto presto. Un modo classico per acquisire un comportamento è l’imitazione: un piccolo che vede i genitori pulirsi i denti, magari stimolato, tenderà naturalmente a farlo".

Come abbiamo già visto per i bambini più grandi, insegnare ai bambini a lavarsi i denti fin da piccoli è molto importante e c’è bisogno della guida di mamma e papà.

Anche per i bambini più piccoli, alle prese con i dentini da latte.

Come si lavano i denti da latte?

"Quando spuntano i primi dentini è opportuno che due volte al giorno la mamma o il papà passino sui denti una garza impregnata di dentifricio al fluoro con una concentrazione non superiore a 500 parti per milione (ppm)".

"Dai 2 fino ai 6 anni è necessario che i genitori sollecitino e aiutino un bambino a lavarsi i denti con un dentifricio contenente 500/1000 ppm di fluoro mettendone sulla testina una quantità grande come un pisello".

Mentre dai 6 anni in su è bene aumentare la quantità di dentifricio - pari a una striscia di dentifricio di 1-2 cm - mantenendo la concentrazione di 1000/1400 ppm di fluoro.

E quante volte all’anno bisogna andare dal dentista?

"Non esiste nessuna regola. Se un bimbo è a basso rischio può essere visto anche a distanza di 1 anno, ma se è molto ricettivo alla carie va controllato anche dopo 4 mesi. Deve essere l’odontoiatra che, in base alla ricettività individuale, stabilisce la periodicità delle visite di controllo".

Fonte Agenzia ASCA

Foto © Boris Bulychev - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI