Come difendere i bambini da ftalati e agenti chimici pericolosi

Guida Guida

Ftalati, Nonilfenolo, sono solo alcuni dei nomi di sostanze chimiche pericolose per la salute, presenti nelle nostre case e nei prodotti che usiamo.L'allarme sulla pericolosità torna in primo piano da alcune recenti ricerche. Come difendere i bambini da queste sostanze?

Ftalati, Nonilfenolo, sono solo alcuni dei nomi di sostanze chimiche considerate molto tossiche e pericolose per la salute, che però sono presenti in abbondanza nelle nostre case e in tutti i prodotti che utilizziamo.

L'allarme sulla pericolosità di queste sostanze, torna in questi giorni in primo piano, grazie ai risultati di una ricerca che è stata condotta da CHEMSEC SISC (segretariato internazionale sostanze chimiche) con la società svedese SSNC che si occupa di tutela ambientale e l'Associazione Malattie da Intossicazione Cronica Ambientale (AMICA).

I risultati di questa ricerca sono stati appena pubblicati sul sito internazionale Chemsec  e riportati anche dal settimanale Panorama.

L'indagine si è svolta prelevando campioni di polvere sotto i letti di 6 stati europei, tra cui l'Italia, 4 paesi africani e 2 asiatici. I risultati non sono incoraggianti. Il risultato è stato che le polveri raccolte contenevano Ftalati e Nonilfenolo, con concentrazioni ben superiori ai livelli massimi ammissibili per la salute.

I Ftalati sono delle molecole che vengono utilizzate nella produzione della plastica, per migliorarne la lavorabilità. Praticamente è grazie ai Ftalati che abbiamo a disposizione il PVC e tutti i suoi derivati.

I Ftalati sono contenuti dunque nelle plastiche, soprattutto quelle di pavimenti, mobili, oggetti d'uso per la cucina, il bagno, giocattoli, etc. ma sono contenuti anche negli smalti per le unghie, nelle vernici, nei profumi, etc.

L'allarme sulla tossicità e la pericolosità di queste sostanze arriva da lontano e se ne continua a discutere dagli anni '90, senza che siano state prese, da parte degli Stati, decisioni drastiche come ad esempio il divieto di utilizzo.

Secondo alcuni studi alcuni tipi di Ftalati risultano particolarmente pericolosi se in associazione con altre sostanze e avrebbero conseguenze sulla salute, in particolare sul sistema endocrino, sui reni, sul fegato.

Il rischio è ovviamente piu' alto nei bambini.

 

Come difendere i bambini da ftalati e altri agenti chimici pericolosi?

 

In attesa che i Governi europei e le industrie facciano qualcosa di concreto, possiamo fare qualcosa di concreto per difendere i bambini da ftalati e altri agenti chimici pericolosi.

Possiamo cominciare subito col ridurre la presenza di queste sostanze nelle nostre case.

  1. Utilizziamo prodotti naturali come il legno e la bioplastica, anche per i  giocattoli.

  2. Scegliamo legno massello non rivestito di plastiche melanimiche o simili, marmo, pietra,etc.

  3. Scegliamo mobili e accessori in legno naturale, non trattato e proteggiamolo con prodotti che non contengano prodotti pericolosi alla salute

  4. Utilizziamo la cera d'api per proteggere i mobili e pavimenti, utilizziamo prodotti di pulizia non tossici

  5. Arieggiamo spesso la casa, tenendo aperte le finestre il piu' possibile anche d'inverno per cambiare l'aria

  6. Riduciamo al minimo l'utilizzo di prodotti di plastica e torniamo ad utilizzare il vetro, la ceramica, il legno, il bambu', la stoffa anche per i giocattoli dei bambini

  7. Aspiriamo spesso i pavimenti, soprattutto nella stanza dei bambini e..sotto i letti.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI