Come scoprire la sensibilità al glutine

Negli ultimi anni abbiamo sentito parlare spesso di intolleranza al Glutine, di Celiachia o di allergia al frumento, ma di sensibilità al Glutine non si era mai parlato. Infatti, la sensibilità al Glutine è un disturbo scoperto solo di recente dai ricercatori, che sembra molto piu' diffuso di quanto sembra.

Negli ultimi anni abbiamo sentito parlare spesso di intolleranza al Glutine, in particolare della Celiachia, un disturbo che purtroppo affligge molti bambini.

Sapevamo poi, anche per esperienza diretta, che esiste anche una forma di allergia al grano o frumento, ma non avevamo mai sentito parlare di Sensibilità al Glutine.

Cos'è la sensibilità al Glutine?

Nei giorni scorsi, una delle Aziende italiane piu' conosciute e affermate, nella produzione di alimenti senza glutine, la Dr. Schär , ha presentato i risultati del suo dipartimento di ricerca.

I ricercatori dell'istituto di ricerca dell'azienda, di cui fa parte uno dei massimi esperti internazionali sui disturbi da glutine, cioè il Prof. Carlo Catassi, hanno scoperto che esiste una forma particolare di disturbo, diversa dall'allergia e diversa dalla Celiachia, che hanno chiamato 'Sensibilità al Glutine'.

Praticamente la 'sensibilità al glutine' è un disturbo collegato all'assunzione di cibi che contengono glutine. Il glutine è una proteina del grano, presente dunque in tutti i prodotti a base di farina o che la contengano: dalle salse alle panature dei sofficini.

Quali sintomi ha la sensibilità al Glutine?

I sintomi della sensibilità al Glutine sono molto diversi da quelli della Celiachia.

Innanzitutto la sensibilità NON è un disturbo cronico, quindi può accadere che compaia all'improvviso e anche che sparisca apparentemente senza motivo.

  • La sensibilità al glutine si manifesta con disturbi all'apparato gastro-intestinale e al sistema nervoso centrale.
  • Alcuni soggetti manifestano problemi intestinali, mal di pancia, etc, dopo aver consumati pasti che contengono glutine, altri hanno mal di testa continui, altri ancora hanno problemi articolari.
  • I sintomi possono anche presentarsi contemporaneamente.

In caso di sensibilità al glutine, non si hanno reazioni di tipo immunitario, come nel caso dell'allergia o della Celiachia. 

  • Non si ha febbre, nè reazioni di shock anafilattico.

Come si scopre la sensibilità al Glutine

Per scoprire se il nostro bambino è sensibile al Glutine, (o se lo siamo noi) occorre fare dei test specifici. Sono test che innanzitutto escludono la presenza di Celiachia, che è il male peggiore, ma anche che vi siano altri possibili cause ai sintomi indicati.

Un modo molto pratico per dimostrare l'esistenza di sensibilità al glutine è data dal fatto che eliminando gli alimenti che lo contengono nell'alimentazione quotidiana, i sintomi che abbiamo indicato, spariscono.

Come si cura la sensibilità al Glutine

Come nel caso di altre intolleranze e, esattamente come per la Celiachia, per curare la sensibilità al Glutine, si eliminano dall'alimentazione i cibi che lo contengono.

La cosa non è proprio semplicissima perchè nell'industria alimentare le farine di frumento o le sostanze contenenti glutine, sono presenti un po' ovunque. Per stare sicuri si possono scegliere prodotti che siano marchiati con il simbolo della spiga barrata, che significa appunto "Gluten free" cioè "Privo di Glutine".

Per conoscere meglio la Sensibilità al Glutine, come riconoscerla e come affrontarla, potete visitare il sito creato appositamente dalla Dr. Shar: www.glutensensitive.net

A proposito. Non fatevi ingannare dal nome tedesco dell'azienda. In realtà Dr. Schär è un'azienda italiana, dell'Alto Adige, che, come sapete, ha la particolarità di essere bilingue italiano-austriaco. La sua sede è a Bolzano.

 

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram