Le prime cose da fare quando un bambino si fa male

Guida Guida

I bambini quando giocano corrono, saltano, si arrampicano e a volte cadono. Spesso non succede niente, ogni tanto però si fanno male e allora bisogna intervenire, ma con molta calma senza alzare il tono della voce per non spaventarli.

I bambini quando giocano corrono, saltano, si arrampicano e a volte cadono. Spesso non succede niente, ogni tanto però si fanno male e allora bisogna intervenire, ma con molta calma senza alzare il tono della voce per non spaventarli. Prima di tutto bisogna controllare se la caduta ha provocato un male grave oppure se è una caduta di quelle normali: se il bambino si è sbucciato un ginocchio, se ha picchiato la mano o picchiato un piede, prendetelo in braccio e ditegli che non si è fatto nulla, che è ancora tutto intero e che gli fate un massaggio speciale e vedrete che si calmerà e dirà che è passato tutto.

In caso di sbucciature disinfettate e mettete un cerotto, ai bambini piace molto mostrare i loro mali e i loro cerotti; in caso di colpi basta un pò di ghiaccio e poi scherzate sui colori che assumerà la botta: viola, giallo, verde.

Quando invece un bambino picchia la testa, dovete intervenire, sempre con molta calma, e controllare dove ha picchiato e se c'è un ematoma, allora mettete subito del ghiaccio, tenetelo sulla parte dieci minuti poi toglietelo per dieci minuti e rimettetelo per altri dieci minuti, rassicuratelo e coccolatelo. Osservate però che non abbia sonnolenza e che non vomiti. In questi casi serve il pronto soccorso e comunque avvisate sempre il pediatra.

Quando succede che un bambino si taglia controllare che il taglio non sia molto profondo: spesso esce molto sangue perché può avvenire in zone con molti capillari, però non spaventatevi, pulite e disinfettate la ferita, asciugatela bene, tenete unito il taglio e mettete i cerottini “ strip” (cerotti che sostituiscono i punti e che dovete tenere sempre in casa), copriteli con un altro cerotto e comunque andate dal pediatra. Ora si tende a non mettere i punti ai bambini perché è molto traumatico. Se invece il taglio è profondo e molto aperto, sicuramente dovete ricorrere al pronto soccorso.

Se un bambino cade e si lamenta molto e non muove un braccio o una gamba, controllate muovendo l’arto con molta delicatezza per capire se ci può essere una slogatura o una frattura, se invece si muove senza provocare dolore, fate il solito massaggio e magari raccontategli una storia.

Quando i bambini cadono e non si sono fatti un grande male, dopo averli rassicurati e coccolati, fateli tornare a giocare, perché loro sono comunque bravi a superare questi piccoli incidenti.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI