Come partecipare a Hortus Urbis

Guida Guida

Se Roma è la capitale del mondo, solo Roma poteva ospitare il primo orto universale: Hortus Urbis. Il primo orto antico romano che prenderà vita da domenica 25 marzo, con una giornata molto speciale dedicata soprattutto ai bambini.

Grazie al lavoro entuasiasta di molti gruppi di appassionati cittadini-orticoli, prende vita a Roma Hortus Urbis, il primo orto antico romano.

La prima domenica di Primavera, domenica 25 marzo, tantissimi eventi e attività 'verdi', che si svolgeranno nel Parco dell'Appia antica.

  • Laboratori per bambini, scambi di semi, bombe di semi, piantumazione di un albero da frutto,  faranno da corollario l’avvio ufficiale di Hortus Urbis, il primo orto, realizzato sullo stile di un orto antico romano.

Hortus Urbis. Un'occasione di riscoprire il rapporto con la terra, i semi, i ritmi naturali e appassionare i bambini alla cura della vita.

Hortus Urbis si svolgerà nel bellissimo Parco Regionale dell’Appia Antica, dove un’area verde che non era utilizzata, verrà destinata a spazio pubblico.

  • Il progetto costruirà un giardino lungo l’antico corso dell'Almone, nel cuore dell'Appia antica.

L'iniziativa è stata resa possibile dal lavoro di molti gruppi tra cui innanzitutto Zappata romana che ha realizzato la mappatura di tutti gli orti romani esistenti. Ma anche Eutorto, l’orto urbano dei cassaintegrati ex Eutelia. Orti Urbani Garbatella, una delle prime esperienze ortive urbane romane, nello storico quartiere della Garbatella.

I giovani agricoltori della Cooperativa Coraggio, in prima fila per la destinazione delle aree agricole pubbliche in affitto ai giovani agricoltori. Giardinieri Sovversivi Romani, il principale gruppo di Guerrilla Gardening a Roma, che ha realizzato il network italiano di guerriglieri verdi. Insieme a questi gruppi, molti cittadini appassionati, professionisti, associazioni, tra le quali il presidio romano di Slow Food.

Per festeggiare l'evento e soprattutto per potergli dare vita, ogni associazione e gruppo ha ideato delle attività:

Per i bambini dai 3 ai 12 anni, a partire dalle ore 11, due laboratori di creatività e fantasia:

  • “L’orto che verrà” a cura dei giovani illustratori dello Studio Arturo, in cui i bambini, per non lasciar vuoto l’orto nel frattempo che i semi germoglino, si immagineranno come verrà e lo disegneranno.
  •  “Bombe di semi” a cura dei guerrilla gardeners, per la produzione di palline di terra argillosa e di semi per far rifiorire gli spazi abbandonati della città. 

Le attività per i bambini proseguiranno nelle domeniche successive con laboratori quali : orto creativo, orto in tavola, musica nell’orto, orto da favola ed edible eating

Per tutti, a partire dalle ore 15

  • Baratto di semi tra i cultori degli orti e dei giardini  
  • Piantumazione di un albero da frutto, che sarà il primo del frutteto che verrà.

Hortus Urbis sarà un progetto aperto e condiviso. Tutti coloro che vogliono possono contribuire.

  • Per partecipare alle attività di domenica 25 marzo e alla costruzione di Hortus Urbis questi sono gli indirizzi:
Per prenotare i laboratori per bambini: hortus.zappataromana[@]gmail.com
per aderire e per tutte le informazioni: zappataromana[@]gmail.com
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI