Feste per bambini: musica e giochi sonori

Guida Guida

Feste e creatività per bambini
Silvia Comini

La musica mette d'accordo grandi e piccini. Scopri i consigli dell'esperta di feste per bambini per organizzare dei giochi musicali divertentissimi!

La musica è un elemento fondamentale nelle feste per bambini, da modulare con brio e ritmo nei giochi scatenati, con serenità e fluidità nei momenti di tranquillità, come durante un laboratorio creativo o sul finire della festa.

Tutti amano la musica e muoversi a ritmo esprimendo emozioni ed energia. I bambini piccoli imparano presto tante canzoncine che poi ritrovano alle feste con i movimenti della baby dance; i ragazzini si scatenano con la musica da discoteca e si sfidano a suon di canzoni cantate con le basi musicali.

Quali sono i giochi musicali che piacciono di più alle feste?
Primo fra tutti direi il limbo, che accomuna sempre grandi e piccoli.

Per realizzare il limbo si può usare un’asticella, o anche solo un filo teso fra due persone che gestiscono il gioco

  • I bambini si dispongono in fila indiana e quando inizia la musica devono passare sotto l’asticella, inarcando la schiena, senza toccarla
  • Una volta che tutti sono passati si abbassa l’asticella di qualche centimetro e s’inizia nuovamente il gioco
  • Chi cade o appoggia le mani per terra è eliminato; vince l’ultimo bambino che rimane in gara.

Il gioco del limbo si può proporre anche in una festa a tema, trasformando l’asticella con alcuni accorgimenti

  • Per una festa a tema giungla potete arrotolare intorno all’asticella un serpentone di gomma - Chi avrà il coraggio di passarvi sotto senza essere morso dal serpente?
  • Se la festa è quella dei pirati, attaccate sull’asta qualche teschio - Chi sarà il pirata più coraggioso?
  • Se la festa è tutta al femminile come può essere quella a tema principesse, l’asticella sarà sormontata da nastri rosa, fucsia e viola e avrà cuciti sopra perline e paiette
  • Se la festa è un disco party, il limbo avrà i colori fluo.

Un altro gioco che piace ai più piccoli è quello dove il conduttore del gioco chiede ai bambini di ballare a ritmo con la musica e poi si gira di spalle.

  • Quando il conduttore si volta tutti si devono immobilizzare come statue, chi non lo fa viene espulso dal gioco.
  • Il conduttore del gioco cambia di volta in volta i comandi chiedendo di ballare “come le giraffe” o “come i serpenti” o in altri modi buffi, e quando i bambini si fermano, devono comunque continuare a interpretare il personaggio richiesto.
  • Anche il conduttore di gioco deve entrare nella sua parte a seconda del tema: un pirata minaccioso o un principe, un lupo cattivo o altri personaggi inventati.

Per i più grandi il “Musichiere” è un gioco di grande divertimento

Per organizzarlo occorre preparare prima una lista di canzoni di cartoni animati, colonne sonore di film e brani dei cantanti preferiti del festeggiato e dei suoi amici. Successivamente bisogna procurarsi dei “campanelli”, uno per ogni squadra, da dare al caposquadra che suonandolo si aggiudicherà la possibilità di rispondere alle domande.

  • Se non disponete di campanelli potete utilizzare dei sonagli, pentole e cucchiai o chiedere al caposquadra di rispondere facendo il verso di qualche animale.

Una volta formate le squadre il conduttore di gara farà la prima domanda e il caposquadra, dopo aver consultato il suo gruppo, si appresterà a rispondere prenotandosi con il campanello. Se la risposta è esatta, la squadra vincerà un punto, in caso contrario il punto andrà agli avversari.

Foto © SerrNovik - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI