Come aiutare i bambini ad esprimere le loro emozioni

Guida Guida

Paura, rabbia o tristezza sono stati d'animo importanti per lo sviluppo emotivo dei bambini: ecco allora come aiutare i piccoli a tirar fuori le loro emozioni.

Lo sviluppo emotivo dei bambini è composto da passaggi e momenti delicati che i genitori devono essere in grado di supportare al meglio.

Perché un bambino cresca sicuro di sé e con una buona dose di autostima è necessario infatti che impari sin da subito a esprimere il proprio mondo interiore.

Reprimere le emozioni, averne paura o ancora non saperle riconoscere può generare nei bambini e dunque negli adulti di domani, pericolosi meccanismi comportamentali.

In tal senso il ruolo dei genitori prima e degli educatori poi, è di fondamentale importanza:  il loro compito è infatti quello di porsi come una sorta di contenitore delle emozioni del bambino, insegnandogli a riconoscerle e a saperle gestire.

In che modo?

Ecco delle semplici regole da seguire per stimolare i piccoli a esprimere i loro stati d'animo.

  • Un atteggiamento sereno. È importante che i genitori creino intorno ai bambini un clima sereno e aperto che favorisca la comunicazione e il dialogo. Quando i bambini commettono uno sbaglio è bene che i genitori riescano a far loro capire l'errore senza però mostrarsi troppo severi. Un'affettuosa comprensione permetterà al piccolo di sentirsi accettato e ben voluto senza bisogno di vergognarsi
  • Il potere delle favole. Anche la lettura ad alta voce di una fiaba può essere uno strumento importante per favorire nel piccolo il riconoscimento delle sue emozioni, aiutandolo allo stesso tempo a dar loro una giusta collocazione. Le favole, infatti, mettono spesso in scena le emozioni, anche quelle negative, offrendo ai bambini una chiave di interpretazione basata su un linguaggio a loro più familiare e più comprensibile.
  • Non sminuire loro paure. Quando i bambini mostrano di aver paura di qualcosa, anche se un adulto non ne comprende i motivi, è importante che non si sentano mai ridicolizzati o sminuiti. Se non sapremo accogliere le loro paure infatti rischieremo di generare nei piccoli un meccanismo di chiusura e di disagio.
  • Aiutarli a socializzare. Anche aiutare i piccoli a stringere rapporti con il gruppo dei pari è molto importante: confrontarsi con gli altri, infatti, permette ai bambini di abituarsi a dar voce alle loro emozioni.

Foto © Mariia Nazarova - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI