Come scegliere la tata? Un problema, tante soluzioni

Guida Guida

Come trovare e scegliere la baby sitter o tata giusta? Ecco qualche consiglio da tenere a mente per scegliere la persona adatta come baby sitter.

Trovare una baby sitter o una tata. Questo è il problema. Per ogni mamma arriva il momento di affidare il proprio bambino alle cure di qualcun altro. Per qualche ora o per un tempo più lungo. I motivi possono essere impegni temporanei, lavoro o anche semplicemente una serata tranquilla con il proprio partner; e perché no l'appuntamento dal parrucchiere, la palestra, il corso di cucina, il cinema o la cena fuori. La domanda che si pone è questa:

A chi lascio il bambino o i bambini? 

  • I nonni

Tra e più ovvie soluzioni c'è quella di chiedere l'aiuto ai nonni, paterni o materni. Perchè ci fa sentire più tranquille lasciare il nostro bambino a un familiare, che riteniamo più affidabile, come può essere la nostra mamma o il nostro papà.

È una soluzione possibile, che però più spesso di quanto sembra, non è praticabile per vari motivi. Non ultimo perchè i nonni non si rendono disponibili all'incarico. Oppure perchè temiamo che influenzino in modo negativo i nostri bambini e ci rendano difficie proseguire nel nostro stile educativo. O semplicemente abitano lontano da casa.

  • Le zie/zii e i vicini di casa

È un'altra soluzione possibile, ma più nelle emergenze, perchè nell'ordine della disponibilità, in genere, tanto più il vincolo di parentela si allontana, tanto più diminuisce la disponibilità e la dedizione alla 'nostra causa'.

  • La baby sitter

Una baby-sitter è un'ottima soluzione quando abbiamo bisogno di qualcuno a cui affidare il nostro bambino, per diverse ore o per impegni fissi fuori casa, quando vogliamo poter programmare delle uscite serali, durante la settimana, o frequentare un corso.

Quello che chiediamo a una baby sitter fa parte delle sue competenze, ovvero:

  • assistere e vigilare sulla sicurezza del nostro bambino mentre noi siamo assenti
  • stare con lui, giocare o fare i compiti, intrattenerlo
  • occuparsi della sua merenda, dei pasti ed eventualmente delle terapie che deve assumere se è malato

L'aspetto auspicabile è che sia una persona affidabile, qualificata e possa entrare in una relazione positiva col nostro bambino

  • La tata 

La tata è una figura molto delicata, perché in qualche modo rappresenta la sostituta della mamma.

Una tata si sceglie, in genere, quando il nostro tempo fuori casa per il lavoro e i nostri impegni, ci rende impossibile essere presenti accanto al nostro bambino per la maggior parte del tempo.

La tata è colei che diventa parte della famiglia e si occupa dei nostri figli, in tutto

La scelta di una tata deve essere fatta quindi facendo una serie di valutazioni che, oltre all'affidabilità, prendano in considerazione anche altri aspetti quali ad esempio la cultura, la lingua, le abitudini, l'affinità con noi e con i nostri figli.

Come scegliere una tata?  

La cosa migliore, quando dobbiamo scegliere una baby sitter o una tata, è affidarsi ad un'agenzia. Una consuetudine consolidata nei paesi anglosassoni ed europei che anche da noi sta diventando sempre più diffusa.

Tra le realtà esistenti sul web, ci piace segnalarvi questo sito www.mytata.com, che è un servizio veramente efficiente per trovare una baby-sitter o una tata, su tutto il territorio italiano. Il sito raccoglie le schede personali di tutte le baby sitter disponibili. Possiamo vedere la loro foto, quello che raccontano di sè, le lingue che conoscono, le competenze, quando sono disponibili e i riferimenti per contattarle.

Foto © pressmaster - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI