Come igienizzare l'occorente per il bebè

Guida Guida

Durante i primi mesi di vita del neonato è importante che tutti i suoi accessori vengano igienizzati al meglio: ecco allora come fare.

I primi mesi di vita del piccolo sono i più delicati: per questo si raccomnada a mamma e papà di prestare la massima attenzione anche all'igiene del corredino e degli accessori del bebè.

Carrozzina, seggiolone, lettino: tutto deve essere quindi igienizzato al meglio, con una certa frequenza e utilizzando i prodotti giusti.

Non essendo il sistema immunitario del piccolo ancora completamente formato, il bebè è più esposto al rischio di infezioni o irritazioni causate dal contatto con germi e batteri.

Ecco allora qualche regola per assicurarsi che gli accessori del bimbo siano correttamente igienizzati.

  • Le parti sfoderabili della carrozzina, del lettino o del passeggino possono essere tranquillamente lavate, con una certa frequenza, in lavatrice. Prestate attenzione alle informazioni di lavaggio poste sull'etichetta e utilizzate un detersivo delicato, specifico per il bebè. In alternativa potrere ricorrere al classico rimedio della nonna. Basterà inserire gli interni in un sacchetto di plastica con un bicchiere di bicarbonato, chiudere bene il sacchetto e poi scuoterlo in maniera energica. Lasciate chiuso per un paio d'ore e poi spazzolate gli accessori per eliminare le tracce di bicarbonato. E' un'ottima soluzione per igienizzare in modo naturale.
  • Ruote e intelaiature di carrozzina e passeggino, possono essere passate con un panno intriso di alcol.
  • Per pulire invece la struttura del lettino e del fasciatoio, potrete utilizzare un normale detergente multiuso, facendo attenzione a non scegliere prodotti troppo aggressivi. Se il lettino dispone di un cassetto per le coperte, è bene fare attenzione alla polvere, che vi si deposita molto facilmente: oltre a passare spesso un panno umido, potrà essere utile riporre coperte e lenzuola dentro un apposito contenitore isolante.
  • Discorso a parte per il seggiolone, dove solitamente tracce di pappa e incrostazioni varie sono visibili a occhio nudo. Per prima cosa è bene eliminare le tracce di sporco con un panno imbevuto di acqua e bicarbonato, che è un disinfettante naturale, quindi potrete procedere lavando con lo stesso sistema anche l'intelaiatura; per finire passate sul vassoio della pappa una spugna con acqua e aceto.
  • Biberon e tettarelle, infine, devono essere opportunatamente sterilizzati o tramite bollitura in una pentola d'acqua o attraverso l'utilizzo di appositi sterilizzatori elettrici. In aletrnativa si può usare un disinfettante specifico da sciogliere in una bacinella d'acqua dove poi sarà possibile lasciare in ammollo ogni parte del biberon.

Foto © katie_martynova - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI