Come liberare il naso chiuso ai bambini

Guida Guida

I bambini più piccoli non sanno ancora soffiare il naso. Ma quando arriva un raffreddore cosa si può fare per liberare il nasino chiuso?

Soprattutto nel cambio di stagione anche un semplice raffreddore diventa molto fastidioso per i bambini più piccoli che non possono ancora soffiarsi il nasino, ma sono molto irritati dal non poter respirare liberamente.

  • Un nasino chiuso disturba il sonno, provoca una costipazione generale e può anche far allungare i tempi di guarigione, creando un'infiammazione localizzata tra naso-gola-testa e orecchie.

Per fortuna ci sono alcuni rimedi efficaci per liberare il nasino chiuso.

  • Innanzitutto manteniamo la giusta umidità in casa e nella stanza del bambino, se necessario vaporizzando dell'acqua con qualche goccia di olio di eucalipto.
  • Utilizziamo una soluzione salina sterile, che troviamo in farmacia, per fare dei lavaggi ad entrambe le narici. Ne esistono dei tipi con acqua marina iodata purificata che sono molto efficaci anche per combattere raffreddore e altre infiammazioni del cavo nasale.
  • Se i bambini sono molto piccoli utilizziamo una piccola pompetta contagocce per spruzzare molto delicatamente la soluzione in ogni narice e poi asciughiamo il nasino con un fazzolettino morbido.

Per i bambini un po' più grandi insegnamo loro a farlo da soli, insistendo perchè soffino il naso spesso.

In farmacia si possono trovare dei formati specifici per neonati che rendono veramente semplice fare il lavaggio del nasino.

Diversi tipi di soluzioni saline sono sterili solo fino al momento in cui vengono aperte, dunque vanno conservate in frigo e sempre tenute protette per evitare che si trasformino in un concentrato di batteri.

In caso di un raffreddore più serio o più resistente, il pediatra potrebbe consigliarci di fare un ciclo di inalazioni, che sono sempre un'ottima terapia per problemi alle vie aeree.

Le macchinette per fare l'aereosol in casa, ormai sono molto comode da utilizzare e molte sono pensate proprio per i bambini molto piccoli, con mascherine piccole e leggere, meno fastidiose.

Nonostante questo, può non essere così facile tenere fermo un bambino piccolo, con la mascherina infilata, per almeno 10 minuti.

  • Una buona soluzione può essere quella di fare l'aereosol tenendo il bambino in braccio, sul divano o nel suo lettino, mentre gli raccontiamo una storia, leggiamo una favola, utilizziamo dei giocattoli o disegnamo qualcosa. Anche la mascherina dell'aereosol può diventare un elemento di una storia di fantasia, molto avvincente per i bambini.

photo credit: M Glasgow via photopin cc

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI