Come insegnare ai bimbi a camminare in spiaggia

Guida Guida

La spiaggia può essere un'ottima palestra per insegnare a camminare ai nostri bambini. Consigli e trucchi per i nostri piccoli campioni sulla spiaggia.

Insegnare a camminare in spiaggia ai bambini, può essere molto utile, soprattutto perchè al mare i bambini possono stare a piedi nudi e sperimentare le mille possibilità dei loro piedini divertendosi.

L'età del camminare è variabile da bambino a bambino e indicativamente va dagli 8-9 mesi fino ai 18 mesi. Ogni bambino troverà da solo il momento in cui si sente pronto per stare in piedi e noi genitori possiamo solo accompagnare queste fasi facendo attenzione che non ci siano pericoli o ostacoli sul terreno.

Attenzione a non forzare i bambini. Lasciate che esplorino il terreno e decidano loro se gattonare o stare in piedi. Dev'essere un'attività divertente che i bambini preparano nel corso dei mesi fortificando i muscoli e la conoscenza dell'ambiente.

Quando portate i bambini in spiaggia, a seconda della loro fase personale, lasciateli liberi di esplorare il terreno come preferiscono.

  • Assicuratevi che la sabbia sia pulita e non ci siano oggetti taglienti o pericolosi.
  • Se il bambino ha voglia di stare in posizione eretta aiutatelo a passeggiare, eventualmente sostenendolo con tutte e due le mani, tenendolo per i polsi o sotto le ascelle.

E' importante evitare di tenere i bambini per mano perché una caduta o un movimento brusco rischia di provocare una lussazione del polso.

  • Accompagnatelo nella sua perlustrazione: il momento ideale è nelle prime ore del mattino o dopo il riposo del pomeriggio, quando la sabbia è meno calda
  • Create dei giochi facili per allenare l'articolazione del piede: ad esempio infilate delle matite colorate nella sabbia a una certa distanza e giocate ad afferrarle con le dita dei piedi
  • Se il bambino cade sorridete e ricominciate senza drammatizzare: fate solo attenzione che non mangi la sabbia.
  • Camminare sul bagnasciuga può essere più facile e meno faticoso, ma le cadute sul bagnasciuga fanno certamente più male perchè la sabbia bagnata è dura e tagliente
  • Se portate in acqua il bambino fatelo giocare muovendo le gambine per allenare i muscoli e articolare i piedini nell'acqua
  • Lasciate che il bambino cammini come preferisce, anche se cammina in punta di piedi: è una posizione fisiologica che diventa preoccupante solo se permane oltre i 2 o 3 anni di età.

photo credit: © Fantasista - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI