Come aiutare il neo-papà con la depressione post-partum

Guida Guida

Anche i papà sono vittime della depressione post-partum. La notizia sta facendo il giro del mondo grazie ad uno studio scientifico. Ma noi donne forse già ce ne eravamo accorte. Come fare per aiutare i nostri compagni a superare la depressione 'post-partum'?

Anche i papà sono vittime della depressione post-partum

Secondo uno studio condotto da ricercatori inglesi, dell'Istituto per la paternità, del Regno Unito, la depressione post-partum colpisce gli uomini, anche se in maniera minore rispetto alle neo-mamme, 1 su 10 fra i papà e 1 su 7 fra le mamme.

Sembra che la depressione dei papà, raggiunge il suo picco tra i 3 e i 6 mesi di vita del bambino.

Tra le cause piu' evidenti la diminuzione del sonno, l' aumento  dello stress, ed una condizione stressata della partner che sembrano contribuisce a trasmettere questa stessa condizione al papà.

 Inoltre gli uomini diventati papà da poco perdono di sicurezza di fronte ai nuovi compiti da svolgere per accudire il bambino , sicurezza che può venire ancora maggiormente intaccata dalle critiche della partner.

La notizia sta facendo in queste ore il giro del mondo, su tutti i giornali, ma noi donne forse già ce ne eravamo accorte, anzi sicuramente.

E' esperienza comune, infatti, che i nostri compagni all'arrivo del nuovo nato, nonostante la gioia, spesso manifestano sintomi di disagio e qualche stranezza.

Quante di noi hanno un compagno che per festeggiare l'evento si comprano la moto? Quante di noi nei primi mesi della nostra maternità, vedono il partner distratto? o nervoso? o impegnato in qualche nuovo hobby?

Secondo altre statistiche, non meno serie, è proprio nel corso del primo anno di vita del nuovo nato, che emergono problemi di coppia e, spesso è anche il periodo dei tradimenti del coniuge.

Anche in questo caso le cause si possono ricollegare al senso di 'esclusione' che provano i papà, rispetto al rapporto così viscerale tra la mamma e il bambino. Un'esclusione che diventa piu' difficile da sopportare, se nello stesso periodo le neo-mamme sono totalmente assorbite dal neonato, da lasciare in secondo piano anche la loro normale vita sessuale.

Come fare per aiutare i nostri compagni a superare la depressione 'post-partum'? E come fare per attraversare insieme questo periodo così delicato della coppia?

I consigli, in generale, sono intanto di buon senso.

  • Cercare di restare attente anche al partner e ai suoi bisogni.
  • Parlare insieme delle problematiche e soprattutto delle sensazioni.
  • Condividere le ansie, i dubbi e i sogni.
  • Provare a mettersi nei panni dell'altro, anche se è difficile.
  • Trovare degli spazi di coppia, separati da quelli dedicati al bambino.
  • Consultare qualcuno che ci possa aiutare, come ad esempio un consulente di coppia.
  • Prepararsi al momento dell'arrivo del nascituro, durante i mesi di gravidanza, come percorso di coppia.
  • In ultimo, ma altrettanto importante: imparare a sdrammatizzare.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI