Come fare il craquelè di base

Guida Guida

Se volete far apparire i vostri oggetti più antichi, vi spieghiamo come fare il craquelè di base.

Se siete appassionate di decoupage, il craquelè è una tecnica di pittura che può aiutarvi a impreziosire semplici oggetti comuni e a regalar loro quel tocco in più, di originalità e di esclusività, che li renderanno ancora più belli.

Cos'è il craquelè?

Il craquelè (o craquelet) è dunque una tecnica pittorica attraverso cui si può creare sulla superficie dell'oggetto – sia esso di ceramica come un piatto, o di vetro come un vaso, o ancora di legno – una serie di sottili crepe, che andranno a formare una sorta di “ragnatela”. L'effetto finale che se ne ricaverà, sarà quello di ottenere un oggetto dall'aspetto più antico.

Il craquelè può essere creato attraverso due metodi di lavoro; scegliere il vostro preferito dipenderà dai risultati che desiderate raggiungere. Esiste infatti il craquelè di base – che si usa per preparare le basi che poi saranno decorate – e il craquelè di finitura, che invece è utilizzato dopo la decorazione dell'oggetto.

Come si fa il craquelè di base?

Per quanto riguarda il craquelè di base, gli strumenti che dovrete procurarvi per iniziare il vostro lavoro sono i seguenti: due colori acrilici e pennelli, medio screpolante, colla vinavil, idropittura, carta vetrata.

Una volta dotate di tutto il necessario, sarete pronte per iniziare. La superficie del vostro oggetto deve essere perfettamente liscia (per il legno possiamo preparare la superficie utilizzando la colla vinavil diluita, poi stendere l'idropittura e in fine servirci della carta vetrata per lisciare).

Dopo aver controllato che la superficie sia perfettamente liscia, iniziate a scegliere uno dei due colori acrilici per creare le crepe e poi stendetelo sull'oggetto. Quando il colore è asciutto, arriva il momento di stendere il medio screpolante. Dopo circa un'ora – se l'asciugatura del medio screpolante è terminata – si può procedere con il secondo colore.

Una volta steso anche il secondo colore e aver atteso l'asciugatura, si potrebbe procedere con la fase successiva, ossia la decorazione a decoupage. Questa non è strettamente necessaria, anche perché la bellezza del craquelè è tale da far sì che resti intatta anche senza la decorazione successiva.

Foto @ bepsphoto - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI