Come ammorbidire il fimo

Guida Guida

Il fimo è un materiale usato nei lavori di bricolage che, se non conservato correttamente, finisce con l’indurirsi: ecco come fare per ammorbidirlo. 

Il fimo consiste in una pasta di materiale sintetico, termoindurente e modellabile a proprio piacimento in lavori di bricolage.

Esistono diversi tipi di fimo, di vari colori e di varia qualità, a seconda dell’uso che si intende faree dei risultati che si vogliono ottenere.

Di solito il fimo viene usato per creare di piccoli oggetti come bracciali, anelli, collane, orecchini e pupazzetti che, una volta realizzati, vanno cotti in forno a una temperatura di circa 130°C.

A volte però il fimo può presentarsi talmente secco e duro da essere impossibile da lavorare e quindi va ammorbidito per ritornare ad essere utilizzabile

Un primo metodo per ammorbidire il fimo è di lavorarlo a lungo con le mani: il calore prodotto dal movimento continuo lo farà ritornare morbido, anche se ci vorrà un po’ di impegno e di tempo.

In alternativa, se non si ha troppo tempo a disposizione, lo si può mettere sotto un getto d'acqua calda finché non si ammorbidisce oppure lo si può riscaldare nel forno a microonde per al massimo 30 secondi.

Il fimo secco può anche essere ammorbidito con il calore di un forno spento per un paio di secondi: basta inserirlo nel forno caldo ma spento e poi estrarlo quasi subito. Se il fimo risulta troppo caldo basta lasciarlo riposare per alcuni istanti finché non raggiunge la temperatura adatta per essere lavorato con le mani.

Un altro metodo consiste nell’usare un phon a una temperatura calda indirizzando il getto d'aria sul fimo fino a scaldarlo.

L’uso del calore per ammorbidire il fimo è il metodo più usato, ma occorre non usare temperature elevate per non cuocerlo ed evitare di non lasciarlo raffreddare troppo bruscamente, altrimenti il fimo si indurirà di nuovo

In alternativa si può ammorbidire il fimo con qualche goccia di olio per bambini: non bisogna esagerare con le dosi altrimenti il fimo diventerà appiccicoso e inutilizzabile.

Foto @la-petite-epicerie.fr

Conservare il fimo

Per impedire che il fimo si indurisca di nuovo, basta conservarlo in un sacchetto a chiusura ermetica dopo aver tolto l’aria.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI