Come ottenere la patente A

Guida Guida

Sei appassionato di  due ruote? Quello che ti serve è la patente A, dedicata alle moto: ecco come ottenerla!  

Per tutti gli appassionati di due ruote, ma anche per quelli a cui serve una moto/motorino per necessità, la patente A è necessaria. In questa guida vediamo come ottenere la patente A, seguendo tutti i passaggi del caso per poter poi sfrecciare con il nostro mezzo, in tutta sicurezza!

La burocrazia, sappiamo bene, è il primo passo da affrontare, quindi armiamoci di pazienza e procuriamoci i documenti necessari:

  • prima di tutto i bollettini di versamento, poi il modulo dal compilare con i propri dati (lo trovate presso la vostra scuola guida o in motorizzazione)
  • il certificato medico per l'idoneità fisica, fondamentale per guidare il mezzo (lo ottenete all'Usl) e le due classiche fototessere.


Raccolto tutto questo, devi consegnarlo alla motorizzazione e alla tua scuola guida per ottenere il foglio rosa, che dona la possibilità di esercitarsi con il mezzo per 6 mesi dal momento del rilascio.

A questo punto, dovrai fare pratica, esercitandoti in luogo tranquilli e non in mezzo al traffico, non spingendo ma imparando tutti i trucchi per una guida pulita e sicura. Allo stesso tempo dovrai studiare per l'esame di teoria, quindi Codice della Strada e dintorni (ricorda, se hai già la patente B, non dovrai affrontare l'esame teorico).

Dopo un mese che il foglio rosa è nelle tue tasche, puoi prenotarti ed effettuare l'esame, composto da dieci domande a quiz, con il margine di quattro errori come per la patente della macchina.

Un consiglio: fai molta attenzione perchè leggere male le domande potrebbe costarti la patente, prenditi il tuo tempo e vai all'esame preparato.

Passato l'esame di teoria, tocca alla pratica con due sezioni: abilità e pratica su strada. Il primo si svolge su un percorso preparato e consiste in quattro prove, ovvero lo slalom tra i coni; l'otto quindi formare la figura del numero 8 delimitata dai coni per un paio di volte, con scioltezza e velocità corrette; il corridoio stretto, quindi un passaggio limitato in cui passa giusto la moto e in cui non dovete toccare i coni; ed infine la frenata, caratterizzata da un quadrato in cui frenare perfettamente (la ruota anteriore deve essere all'interno) dopo un tragitto di 25 metri.

La prova su strada, invece, verrà effettuata nel traffico, con l'esaminatore che ti seguirà in macchina: se seguirai a dovere le regole stradali (attenzione agli stop, la distanza di sicurezza e via dicendo) e risulterai idoneo, la patente per la moto sarà tua!


Foto © orange_cps - Fotolia.com

Neopatentato

Appena presa la patente, non fare subito viaggi lunghi o in strada difficili, il tuo percorso deve essere graduale per viaggiare in tutta sicurezza.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI