Tinkering: il laboratorio per tutte le età al Museo Leonardo da Vinci di Milano

Guida Guida

Tinkering: l’iniziativa che aiuta i più piccoli a prendere confidenza con marchingegni più o meno complessi e gli adulti a ritrovare la propria inventiva

Il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano propone molteplici attività che hanno come scopo la familiarizzazione di grandi e piccini con il mondo della creatività manuale.

Tinkering – La creatività non ha limiti è infatti il nome  del laboratorio che prenderà il via dal 22 febbraio fino al 4 maggio, attraverso una sequela di appuntamenti, tutti a titolo gratuito, che si svolgeranno durante i weekend e le festività.

Rifacendosi all'esperienza dell'Exploratorium di San Francisco, museo interattivo unico al mondo, Milano cerca di sdoganare la pratica del “tinkering”, nella quale a partire da un tema fissato si realizzano oggetti in modo artigianale.

Il laboratorio, frequentabile previo acquisto del normale biglietto d'ingresso del Museo, si colloca a metà tra arte, scienza e tecnologia

Questo il calendario della manifestazione:

  • 22 e 23 febbraio – Robot da disegno: a partire da alcuni piccoli motori elettronici verranno costruiti dei mini veicoli dal moto eccentrico che lasceranno dietro di sé delle tracce colorate grazie a matite, pastelli o pennarelli
  • 1 e 2 marzo – Meccanismi in maschera: in occasione del Carnevale Ambrosiano e con l'ausilio di leve, pulegge e molle si creeranno delle maschere meccaniche dotate di parti mobili in grado di rendere ancora più espressivi i costumi
  • 29 e 30 marzo – Reazione a catena: si imparerà ad assemblare uno di quei complessi meccanismi attivati da una serie di azioni concatenate e di invenzioni singole che si vedono spesso nei cartoni animati
  • Dal 17 al 21 e dal 25 al 27 aprile – I tubi del vento: attraverso la prova diretta verrà esaminato il comportamento di oggetti, di materiali e forme differenti spinte dall'aria ingabbiata da un tubo
  • Dall'1 al 4 maggio – Piste per biglie acrobatiche: la più classica delle piste da biglie potenziata dalle possibilità delle applicazioni scientifiche: tubi, imbuti, canaline, per creare un percorso spericolato

Foto: ©Lorenza Daverio

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI