Come ritrovare il peso forma con la dieta ayurvedica

Guida Guida

Ingredienti italiani e antica sapienza indiana per riattivare il metabolismo e perdere peso: ecco cosa prevede la dieta ayurvedica dell'estate.

Ingredienti italiani e antica sapienza indiana: un connubio in grado di risvegliare il metabolismo e restituire in poco tempo linea e benessere al nostro corpo. Sono questi gli obiettivi della dieta ayurvedica, che prende in prestito i principi dell'antica medicina asiatica applicandoli alla tradizione gastronomica italiana. Ma come?

Secondo la medicina ayurvedica, la natura è il macrocosmo e l’uomo il microcosmo. Questo significa che i principi presenti in natura sono gli stessi presenti nell’uomo

Tutto quello che esiste in natura (uomini, piante, animali) è mosso da tre energie - Vata (aria), Pitta (fuoco) e Kapha (terra) - che si alternano tra loro.

Secondo l’ayurveda non è necessario escludere dalla propria dieta tutti i sapori, ma bilanciarli in proporzioni diverse a seconda degli obiettivi da raggiungere.

Quando, ad esempio, a prevalere è Kapha possono subentrare problemi di ritenzione idrica, sovrappeso, cellulite.

Per ritrovare il peso forma è dunque necessario privilegiare gli alimenti che consentono di riequilibrare Kapha e risvegliare il metabolismo o, usando le parole dell'ayurveda, che stimolino “agni”, il fuoco digestivo

In particolare, per dimagrire bisogna prediligere i cibi astringenti, amari e piccanti. Via libera, dunque, a carciofi, cicoria, legumi, finocchi, verdura a foglia scura, melanzane, spezie, peperoncino, rafano, zenzero, curcuma, aglio e cumino.

Gli alimenti da ridurre sono, invece, quelli ricchi di zucchero (in generale, i dolci), quelli acidi (come lo yogurt) e quelli salati (come la carne rossa, salumi, frutta secca).

In generale:

  • vale la regola della moderazione, anche perché questa dieta non basa la sua efficacia sul conto delle calorie, ma sul giusto abbinamento dei cibi e sul consumo di alcuni alimenti
  • è necessario bere molto, almeno due litri di acqua al giorno, ma anche tè verde, infusi e tisane
  • bisogna evitare le bevande fredde da frigo o con ghiaccio, i succhi industriali e le bibite gassate
  • le pietanze devono essere condite con due cucchiai di olio vegetale (mais o girasole) al giorno
  • sono ammessi mezzo cucchiaino di sale e le spezie consigliate

Infine, per mantenere attivo il metabolismo l'ayurveda consiglia di consumare ogni mattina, tra il risveglio e l’ora di pranzo, un litro di acqua calda allo zenzero, che favorisce la depurazione contrastando ritenzione e gonfiori

Ecco la ricetta per prepararla:

  • portare ad abollizione l’acqua
  • aggiungere un pezzo di zenzero fresco e lasciare bollire per alti dieci minuti
  • togliero lo zenzero e versare l’acqua in un thermos

Dopo aver raggiunto l'obiettivo e riacquistato la linea, per mantenerla, è bene: privilegiare preparazioni calde fatte con ingredienti freschi e di stagione, insaporire i cibi con spezie anzichè il sale per mantenere attivo il metabolismo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI