Come ritrovare la serenità con la dieta del buon umore (prima parte)

Guida Guida

Ci sono alimenti che agiscono sull'umore e servono per combattere ansia e depressione. Ecco cosa mangiare per sentirsi felici

Gli americani li chiamano “mood food”, sono i cibi che fanno star bene, “terapeutici” dell’umore. È infatti, accertato che alcuni alimenti sono in grado di combattere l’ansia e l’irrequietezza agendo proprio sul tono dell’umore. Scopriamo cosa inserire nella dieta per avere più serenità, energia, migliorare il sonno, ritrovare l’ottimismo e resistere allo stress:

  • Più serenità grazie ai cereali integrali perché mantengono stabile la glicemia.

Pane, pasta, riso non raffinati e muesli, contengono carboidrati complessi, cioè zuccheri che hanno bisogno di essere lavorati più a lungo dall’organismo a differenza degli zuccheri semplici che fanno innalzare il glucosio nel sangue rapidamente. In questa condizione, si crea picco insulinico e conseguente ipoglicemia che corrisponde a una sensazione di tristezza e inquietitudine. Si consilgia per questo, di consumare cereali integrali almeno una volta al giorno.

  • Il buon sonno, si sa, influisce sul nostro stato d’animo e sulla salute in generale.

Per riposare bene è necessario che nel sangue ci siano i giusti livelli di due ormoni: serotonina e melatonina che regolano la trasmissione delle sensazioni tra corpo e sistema nervoso.

Se manca la melatonina si riscontreranno disturbi del sonno mentre una mancanza di serotonina causa ansia e disturbi dell’umore in genere. Come mantenere serotonina e melatonina ai giusti livelli? Si consiglia di consumare latte e derivati (ogni giorno una porzione di latticini) ma anche:

 

  • carne bianca (tre o quattro volte alla settimana)
  • uova (ogni sette giorni)
  • questi alimenti contengono molto triptofano che aumenta la produzione delle due sostanze a livello cerebrale.


Leggete anche la guida come dormire meglio dopo il cambio dell'ora.

Quando ci si sente tristi senza una causa precisa, quando si prova disinteresse verso le proprie attività quotidiane o si ha una sensazione di stanchezza fisica e mentale, ci si potrebbe trovare di fronte a una forma di depressione, magari passeggera. In questi casi, può aiutare cambiare l’alimentazione. Ecco come:

  • Contro gli stati depressivi il pesce è indispensabile. È consigliato soprattutto il pesce azzurro ricco di omega3 che influenzano il tono dell’umore. Andrebbe consumato almeno tre volte la settimana a giorni alterni.
     
  • Gli omega3 sono contenuti anche negli oli vegetali (tutti i tipi).
     
  • Questi grassi buoni (omega3) funzionano meglio se associati alla vitamina B12 (favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi) che si può trovare nella carne, uova, formaggi.


Leggi anche la seconda parte della guida.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI