Come tenere a bada la fame nervosa - Parte 1

La fame nervosa è un disturbo alimentare legato ad alcune carenze affettive. Come combatterla?

Come tenere a bada la fame nervosa - Parte 1

La fame nervosa è un disturbo alimentare legati ad ansia, angoscia e a stati emotivi che vengono momentaneamente placati con l’assunzione di cibo. E’ un disturbo che colpisce maggiormente le donne. Quali le cause e come combatterla? Ecco alcuni consigli:

Alla base di questo disturbo vi è una forte insoddisfazione a livello affettivo.

Una carenza che può avere radici profonde, già dall’infanzia

Infatti, la fame nervosa colpisce soggetti che in età infantile o neonatale hanno vissuto un vuoto affettivo colmato attraverso “la bocca”, l’elemento che il neonato percepisce come contatto con il mondo.

Se crescendo, l’individuo si trova nell’irrisolta situazione emotiva dei “non amati”, si rifugerà nel cibo che è l’elemento che lo riporta a quella “fase orale” neonatale e sarà l’unico elemento che lo conforterà nei momenti di carenza, frustrazione o solitudine. Anche per questo, le ore più frequenti in cui compaiono i sintomi da fame nervosa, sono quelle serali e notturne.

Come riconoscere i sintomi della fame nervosa?

  • Il desiderio di cibo non è legato ad un reale senso di fame.
  • Si mangia in maniera convulsiva, voracemente senza gustare i sapori.
  • Non si fa distinzione tra cibi salati e dolci.
  • La fame è accompagnata da ansia.
  • Dopo mangiato si avverte un senso di rilassatezza.
  • Il momento convulsivo è accompagnato da un senso di colpa.
  • Si prova vergogna a raccontare episodi di fame nervosa.

Come combattere la fame nervosa?

  • Per prima cosa è necessario riconoscere di avere un problema.
  • Quando compare il disturbo, la voglia di cibo irrefrenabile, è bene domandarsi se corrisponde ad un reale bisogno, se è vera fame e sforzarsi di desistere se non lo è.
  • Per riempire il vuoto è utile sostituire il cibo con altri tipi di alimenti meno “nocivi” alla salute e al peso, come yogurt, un frutto, gomme da masticare, liquirizia, ecc… in grado di riempire la bocca per almeno 5 minuti.
  • È utile fare attività fisica.

 

Nella seconda parte di questa guida i consigli per combattere la fame nervosa con la respirazione corretta

Può essere d'aiuto anche non eccedere durante i pasti principali e non saltare la colazione.

È importante mangiare poco ma più volte al giorno anzichè solo a pranzo e a cena. Se il disturbo persiste è necessario rivolgersi ad uno specialista

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram