Come avere una pelle sana mangiando carote

Guida Guida

Le carote sono un vero e proprio toccasana per la salute della cute. Ecco come mantenere la pelle ambrata e vellutata grazie a questo dolce ortaggio.

Le carote aiutano a mantenere la pelle soda e liscia e a donarle un colorito ambrato. In effetti spesso le proprietà di questo ortaggio, molto diffuso e poco costoso, vengono a torto sottovalutate.

Le carote contengono beta-carotene, una molecola celebre per la sua presunta capacità di stimolare l'abbronzatura.

In realtà recenti studi scientifici suggeriscono che il beta-carotene non stimoli una vera e propria abbronzatura, ma conferisca alla pelle un colorito leggermente ambrato depositandosi nel derma, la parte più profonda della cute

E', quindi, sbagliato pensare che questo ortaggio protegga dall'azione nociva dei raggi del sole.

Piuttosto l'azione antiossidante delle carote contrasta la secchezza cutanea. Inoltre il beta-carotene, il potassio e le vitamine presenti al loro interno conferiscono alla pelle una consistenza compatta e vellutata.

Naturalmente i benefici dei nutrienti contenuti in questo prodotto dell'orto non riguardano solo la pelle. Uno studio dei Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta (USA) ha dimostrato la sua capacità di proteggere da alcune malattie, tumori inclusi.

Le analisi condotte in un arco di tempo variabile tra i 12 e i 18 anni su campioni di sangue prelevati da circa 15 mila consumatori abituali di carote ha dimostrato la ridotta incidenza di tumori e malattie cardiovascolari e l'aumento dell'aspettativa di vita associati all'assunzione di alfa- e beta-carotene.

In più le proprietà leggermente astringenti della carota la rendono un buon alleato in caso di disturbi gastrointestinali, come la diarrea e le scariche frequenti legate all'intolleranza al lattosio, alla colite o alle infezioni da Helicobacter pylori.

Per sfruttare tutte le azioni benefiche della carota è però necessario mangiarne una quantità adeguata. Per aumentarne il consumo è possibile sceglierla come snack o, sia a pranzo che a cena, sotto forma di insalata, anche mista.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI