Come donare il sangue

Guida Guida

Come si diventa donatori di sangue? Qual è la prassi da rispettare? A chi rivolgersi? Ecco tutto quello che occorre sapere per donare il sangue.

Donare il sangue è un gesto spontaneo  e di altruismo. Tuttavia, per tutelare la salute del donatore e garantire la sicurezza del ricevente, bisogna osservare alcune precise raccomandazioni. Inoltre, non tutti sanno che donare il sangue è anche un’occasione per tenere sotto controllo il proprio stato di salute perché ad ogni donazione vengono effettuate alcune importanti analisi.


Ecco come donare il sangue

  • Chi non ha mai donato il sangue e vuole farlo per la prima volta, può rivolgersi al centro trasfusionale presso l’Ospedale più vicino o contattare telefonicamente delle Associazioni come l’AVIS, ad esempio al numero verde 800 261580.
  • Possono donare sia gli uomini che le donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni per la prima donazione.
  • Per chi è già un donatore, il limite di età supera i 65 anni in relazione allo stato di salute e alla valutazione cardiologica
  • Un requisito fondamentale è godere di buone condizioni fisiche generali, pesare non meno di 50 kg, avere pressione arteriosa tra i 110 e i 180 (per la massima) e i 60 e i 100 (per la minima).

E’ meglio ritardare la donazione se:

  • si ha avuto influenza, bronchite, faringite, disturbi gastrointestinali, polmonite, herpes labiali
  • si sono assunti farmaci come aspirina o antidolorifici nell’ultima settimana o antibiotici e antibatterici nelle ultime due settimane
  • si sono fatti esami endoscopici (colonscopia, gastroscopia) negli ultimi 4 mesi
  • si sono svolti allenamenti pesanti o sport intensi nelle ultime 24 ore precedenti al prelievo
  • si sono fatti tatuaggi, piercing, agopuntura, fori alle orecchie, negli ultimi 4 mesi
  • si sono fatti viaggi in zone tropicali negli ultimi 3 mesi (6 mesi per le zone malariche)

Non si può essere donatori se:

  • si sono contratte malattie infettive (epatite a, b, c, hiv) o malattie veneree
  • si fa uso di sostanze stupefacenti o si è alcolisti
  • si soffre di malattie croniche (diabete, tumori, ulcera gastrica, epilessia, ecc)
  • si è soggiornato nel Regno Unito per più di 6 mesi dal 1980 al 1996 o si è subito una trasfusione di sangue nel Regno Unito
  • si è avuto il ciclo mestruale di recente, un parto negli ultimi dodici mesi o interruzioni di gravidanza negli ultimi 6

Esclusi questi casi si può diventare donatori di sangue. Per donare il sangue:

  • occorre presentarsi la mattina a digiuno
  • dopo un’accurata visita medica che valuta l’idoneità  fisica a donare il sangue. Occorre anche compilare un questionario di preselezione
  • Il prelievo consiste nella raccolta di circa 450 ml di sangue che verrà successivamente analizzato e frazionato nelle sue componenti principali
  • Il prelievo viene effettuato con materiale sterile e monouso da medici e infermieri professionali
  • Il prelievo è gratuito
  • Dopo la donazione si consiglia un riposo di qualche ora per un completo recupero dell’organismo e di bere liquidi
  • Ai lavoratori dipendenti viene riconosciuta per legge una giornata di riposo, quella della donazione, retribuita
  • Se si ha paura degli aghi, leggete come vincere la paura del prelievo del sangue

 

Foto © Naeblys - Fotolia.com

E’ importante compilare il questionario della preselezione in maniera seria e veritiera senza trascurare nessun dettaglio sul proprio stato di salute che, altrimenti, potrebbe causare danni o compromettere la salute altrui.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI