Colesterolo: i valori di riferimento e quando è alto o basso

Guida Guida

Livelli eccessivi di colesterolo minacciano la salute di cuore e arterie. Scopri i valori di riferimento!

Additato per anni come acerrimo nemico della salute, il colesterolo è una molecola in realtà fondamentale per l'organismo.

E' un componente fondamentale della membrana delle cellule, ma non solo: è anche la base di partenza per la sintesi degli ormoni steroidei (incluso il testosterone) e partecipa alla sintesi della bile, indispensabile per una corretta digestione dei grassi.

Non tutto il colesterolo è però uguale.

Esistono diversi tipi di colesterolo: i valori di cui si parla più spesso e che rappresentano importanti parametri per valutare la salute cardiovascolare sono il colesterolo totale, il colesterolo HDL e il colesterolo LDL

  • Come dice il nome stesso, il colesterolo totale comprende tutto il colesterolo in circolazione
  • Il colesterolo HDL (High density lipoprotein) è la forma considerata “buona”, perché si tratta di particelle formate da una parte grassa e una parte proteica che rimuovono il colesterolo in eccesso dal sangue
  • Il colesterolo LDL (Low density lipoprotein) è invece considerato “cattivo” perché è la forma che corrisponde al trasporto del colesterolo fuori dal fegato fino al resto dell'organismo

Evitare un eccesso di colesterolo in circolo è fondamentale per ridurre il rischio di aterosclerosi, un processo che porta alla formazione di placche che restringono le arterie e le rendono più rigide proprio attraverso l'accumulo di colesterolo e di altri elementi nelle loro pareti.

Con il passare del tempo le placche possono ostacolare o addirittura bloccare il flusso del sangue, provocando sintomi che possono sfociare in malattie cardiache o ictus.

Per questo motivo è importante che il colesterolo “cattivo”, quello che mette in circolo il colesterolo, non superi dei valori oltre i quali i rischi per l'apparato cardiovascolare aumentano significativamente.

Al contrario, concentrazioni elevate di colesterolo “buono” sono considerati salutari.

I livelli di colesterolo totale, HDL e LDL possono essere valutati attraverso semplici analisi del sangue

Ecco quali sono i valori di riferimento:

  • Il colesterolo totale deve essere inferiore ai 200 mg/dl; tanto più i valori sono bassi, tanto la condizione è considerata migliore.
  • Il colesterolo HDL deve superare i 50 mg/dl.
  • Il colesterolo LDL deve essere compreso tra i 70 e i 130 mg/dl.


Foto: © Sebastian Kaulitzki - Fotolia.com
Fonte: MedlinePlus

Come ridurre il colesterolo nel sangue

 Il modo migliore per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue è agire sullo stile di vita basato su quattro principi fondamentali: ridurre il consumo di grassi poco salutari, mantenere il peso nella norma, praticare un'attività fisica regolare e non fumare.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI