Come curare scottature ed eritemi solari

Guida Guida

Una semplice passeggiata sotto il sole ed ecco che ci si scotta. Prevenire è meglio che curare ma in questo caso ecco alcuni rimedi efficaci per curare scottature ed eritemi.

Spesso ci si dimentica che anche durante una passeggiata è necessario proteggere la nostra pelle con creme solari e il giusto fattore di protezione. Le scottature sono in agguato anche quando ci sembra che il sole sia poco cocente o quando c’è vento e qualche nuvoletta di passaggio.

Può capitare di scottarsi e bisogna correre ai ripari. Come?

Prima di tutto, è bene fare una distinzione tra scottature solari ed eritemi.
La scottatura solare dipende dai raggi Uva ed è un’ustione: la pelle “tira” ed è molto arrossata. In questo caso, spiega il  Prof. Antonino Di Pietro – Presidente ISPLAD (Italian Society of Plastic-Regenerative and Oncologic Dermatology – prima di andare a letto, è utile fare un bagno di venti minuti con acqua fresca e sei cucchiai di amido in polvere.

Inoltre può optare per un impacco di un quarto d’ora con del pane bagnato messo in un canovaccio; questo perché il pane rilascia acqua ricca di amido che ha effetti lenitivi.

Quando è il momento di uscire dall'acqua non bisogna assolutamente strofinare la pelle con l'asciugamano ma tamponarla delicatamente in modo da prevenire ulteriori lesioni. 

Tuttavia, se compaiono vesciche e i dolori sono acuti, si rende necessaria una cura a base di creme con sostanze che stimolano la ricostruzione della pelle lesa, oltre a sali d’alluminio per attenuare il fastidio e in alcuni casi anche antibiotici per prevenire infezioni. Per questo, meglio se la cura è prescritta da un medico, spiega Di Pietro.

Non bisogna prendere il sole dopo una scottatura ed è consigliato indossare abiti leggeri per proteggere la pelle in via di guarigione.

Le scottature non vanno confuse con gli eritemi che sono, invece, una reazione della pelle al calore ambientale eccessivo: i capillari si dilatano e aumenta il flusso sanguigno.

Come prevenirli? Il Prof. Di Pietro consiglia di rinfrescarsi spesso con docce veloci ogni mezz’ora per impedire alla pelle di congestionarsi e infiammarsi, oppure, vaporizzare acqua, meglio se termale, quando si avverte una eccessiva sensazione di calore sulla pelle.

Se volete provare con i rimedi naturali, bere un bicchiere di succo di ananas al giorno può essere d’aiuto perché contiene la bromelina, che ha effetti antinfiammatori e rinfrescanti.

Inoltre, come nel caso delle scottature, si può ricorrere al pane bagnato e agli impacchi di amido.

Se l’eritema è più serio ci si deve rivolgere ad un medico che prescriverà una cura a base di cortisone, potente antinfiammatorio.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI