Come smettere di russare

Guida Guida

Se russare vi impedisce di riposare bene o incattivisce troppo chi vi dorme accanto, è ora di ricorrere ai ripari. Ecco alcuni consigli per smettere di russare

Dormire accanto ad un russatore può essere davvero un tormento: gli scossoni, i rumorini per farlo cessare, spesso non bastano perché dopo qualche istante ecco che ricomincia. Il russare non è, pertanto, un disagio solo per chi russa perché impedisce di riposare bene ma lo è anche per chi divide la camera da letto con lui o lei. Ma quali le cause, e, quali i rimedi?

Il russare è causato dal fatto che l’aria non riesce a fluire liberamente attraverso la gola per un restringimento dei passaggi nelle zone posteriori del naso e della bocca

Cosa provoca questo restringimento?

  • Lingua: durante il sonno può tendere a cadere verso la gola tappandola
  • Grasso corporeo: se aumenta e si deposita nel collo e nella gola, può ostruire le vie aeree causando la diminuzione di diametro delle stesse
  • Muscoli della gola: palato molle e l’ugola vibrando durante la respirazione, provocano il tipico rumore, che tende a peggiorare se si assumono alcolici, se si esagera con i carboidrati o con le calorie o, anche con i grassi
  • Sedativi: l’assunzione di sonniferi e sedativi può causare il russamento
  • Naso chiuso: certe patologie infiammatorie, come il raffreddore

Come fare per smettere di russare?

Chi soffre di certi disturbi del sonno dovrebbe sottoporsi come prima cosa, ad una polissonnografia, un esame in grado di rilevare la presenza di apnee notturne. Con questo esame si misurano frequenza e ritmo cardiaco, il rumore prodotto durante il sonno, il flusso dell’aria che passa da bocca e naso, l’ossigeno che arriva al sangue, la posizione corporea ed eventuali interruzioni respiratorie durante il sonno.

Russare non è una malattia ma non va sottovalutata perché la respirazione alterata può avere ripercussioni sulla pressione arteriosa (meno ossigeno e più anidride carbonica nel sangue). 

Inoltre, un sonno disturbato può indurre all’assunzione di farmaci (sonniferi) che potrebbero peggiorare la situazione (es. la perdita del tono muscolare equivale a maggiore caduta della lingua).

Per non compromettere la qualità della vita che è strettamente connessa al riposare bene, bisogna:

  • dimagrire , perché il grasso corporeo è una delle cause principali
  • non esagerare con gli alcolici
  • evitare tisane, camomille e sedativi
  • non dormire supini ma sul fianco e dormire tenendo la testa sollevata con dei cuscini per ridurre l’ostruzione delle vie aeree
  • se si è raffreddati o allergici, usare spray decongestionanti prima di andare a letto
  • utilizzare cerotti nasali che servono a dilatare le narici e favoriscono il flusso dell’aria

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI