Come riconoscere e trattare i sintomi del virus Zika

Guida Guida

Il virus Zika è trasmesso dalla puntura di alcune zanzare. Scopri i suoi sintomi e come si curano! 

Fra i microbi che possono essere trasmessi all’uomo dalla puntura di alcune zanzare è incluso il virus Zika. Trasmesso da insetti appartenenti al genere Aedes, questo virus scatena una malattia nota semplicemente come “zika” oppure come “malattia Zika” o “febbre Zika”.

Solo 1 persona su 5 sviluppa la febbre Zika dopo essere stata infettata dal virus

I tal caso i sintomi più frequenti con cui si può manifestare la malattia sono febbre, rash, dolori articolari e congiuntivite.

A questi problemi si possono aggiungere dolori muscolari e mal di testa.

In genere i fastidi iniziano a comparire dopo un periodo di incubazione variabile da pochi giorni a una settimana, i primi disturbi sono lievi e i sintomi si protraggono anche per un’intera settimana.

I casi in cui si rende necessario un ricovero in ospedale sono rari, così come quelli in cui la malattia si conclude con un decesso. A correre i rischi maggiori sono le donne incinte: il virus può infatti causare gravi anomalie nel feto, come la microcefalia.

Al momento non sono disponibili vaccini in grado di proteggere dall’infezione. Il virus - che in genere permane nel sangue delle persone infettate solo per pochi giorni, ma che in alcuni casi può restare in circolo anche più a lungo - può trasmettersi ogni volta che si è punti da una delle zanzare che fungono da vettore si è nutrita del sangue di una persona infetta.

Per questo nel caso in cui, dopo un viaggio in un paese in cui è diffuso il virus Zika, si dovesse avere a che fare con i sintomi della malattia è bene rivolgersi al proprio medico facendo presente il possibile rischio di contagio.

In caso di diagnosi di infezione il medico consiglierà di trattare i sintomi con:

  • il riposo
  • l’aumento dell’assunzione di fluidi
  • l’eventuale assunzione di farmaci contro febbre e dolori (ad esempio paracetamolo)

E’ invece controindicata l’assunzione di aspirina o di altri farmaci antinfiammatori non steroidi (Fans) almeno finché non si sarà escluso che quella con cui si ha a che fare sia non febbre Zika ma febbre Dengue, nel cui caso si correrebbe il rischio di gravi emorragie.

Foto: © Saidin Jusoh - Fotolia.com
Fonte: CDC  

Dove si trova il virus Zika?
Il virus Zika è diffuso principalmente in Brasile, Colombia, El Salvador, Guatemala, Messico, Paraguay, Puerto Rico e Venezuela.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI