Come curare la rinorrea: il naso che cola

Come tenere lontano il raffreddore e lasciare a casa il fazzoletto? Ecco alcuni semplici rimedi per il naso che cola

Come curare la rinorrea: il naso che cola

La rinorrea è un sintomo del raffreddore e comunemente è indicato come "naso che cola". Il cambio di stagione dall'estate all'autunno può mettere a dura prova il nostro organismo con raffreddamenti e sintomi influenzali. Come prevenirli?

Alla rinorrea potrebbero aggiungersi anche altri sintomi come mal di testa, irritamento agli occhi e alla gola che causano stati che somigliano molto a quelli influenzali che, invece, fanno sempre parte della rinorrea

Da cosa è causata la rinorrea?

  • Il naso che cola può derivare da sinusite cronica o allergie stagionali come quella ai pollini, alle spore o muffe che si disperdono nell'ambiente. Leggete anche come curare l'allergia all'ambrosia.
  • La rinorrea si può presentare anche durante tutto il resto dell'anno ed in questo caso è legata ad allergeni perenni come acari, peli di gatto o altir tipi di animali. Infatti, circa otto milioni di italiani soffrono di questo tipo di allergia, il 20 % della popolazione.
  • Il naso che cola è un fastidio che può copire anche chi non è abituato a tenere i piedi a terra e secondo esperti omeopati, è un disturbo accusato da persone con fisici longilinei, esili e alti, i cosiddetti "tipi fosforici" con una spiccata sensibilità ale basse temperature.
  • Un aiuto può arrivare dalla tavola: dalla dieta vanno eliminati derivati del latte che aumentano la secrezione, va invece aumentato il consumo di frutta e verdura. Consumare in abbondanza assumendo calcio da cavoli e broccoli; utili anche le alghe che grazie al contenuto di iodio, migliorano la situazione.

Leggete anche la guida come prevenire l'influenza stagionale.

 

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram