Come curare la rinorrea: il naso che cola

Guida Guida

Il raffreddore è un disturbo tipico dei mesi più freddi. Ecco alcuni semplici rimedi per contrastare il naso che cola.

La rinorrea è uno dei sintomi più tipici del raffreddore. Il cambio di stagione e il passaggio prima dall'estate all'autunno e poi dall'autunno all'inverno mette a dura prova il nostro organismo che, non di rado, è colpito da raffreddamenti e patologie influenzali o para-influenzali. 

A volte, poi, alla rinorrea possono aggiungersi anche sintomi diversi tra i quali mal di testa, irritamento agli occhi e alla gola che possono far pensare all'arrivo dell'influenza vera e propria. Non bisogna comunque allarmarsi: quelli sopracitati sono infatti i sintomi tipici del raffreddore. 

Ma da cosa è causata la rinorrea?

Il naso che cola può derivare da sinusite cronica o allergie stagionali come quella ai pollini, alle spore o muffe che si disperdono nell'ambiente. La rinorrea, in effetti, si può presentare anche durante tutto il resto dell'anno proprio perché legata alla presenza di allegeni nell'ambiente.

Il naso che cola è un fastidio che, secondo esperti omeopati, è accusato maggiormente da persone con fisici longilinei, esili e alti, i cosiddetti "tipi fosforici" con una spiccata sensibilità ale basse temperature.

Come curare la rinorrea?

Un aiuto contro la rinorrea può arrivare dalla tavola: è bene, infatti, diminuire il consumo di latte e derivati, che aumentano la secrezione nasale e aumentare le quantità di frutta e verdura.

In particolare, è bene consumare in abbondanza cavoli e broccoli; sono anche molto utili le alghe che, grazie al contenuto di iodio, diminuscono la sintomatologia della rinorrea.

Foto © drubig-photo - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI