Come fare se si soffre di prurito intimo

Guida Guida

Il prurito intimo può avere diverse cause. Per cercare di risolverlo è importante capire cosa lo ha scatenato. Scopri quali sono le cause del prurito intimo.

In estate è un problema molto sentito dalle donne. Per risolverlo bisogna scoprire qual è la causa del prurito intimo.

Esistono fasi nella vita di una donna in cui questo fastidioso disturbo può comparire con più facilità come la gravidanza e la menopausa, a causa degli squilibri ormonali

Le possibili cause del prurito intimo sono:

  • Pantaloni attillati, biancheria di tessuto sintetico. La mancanza di traspirazione potrebbe essere la causa dell’irritazione. Abiti troppo stretti o intimo di tessuto sintetico creano un ambiente caldo che favorisce la proliferazione dei batteri.
  • Detergenti non specifici o troppo aggressivi. Potrebbe essere un problema di alterazione del ph fisiologico della vagina che ha un ambiente acido (ph inferiore a 4) che le consente di difendersi dagli attacchi degli agenti dannosi.
  • Uso degli assorbenti interni. Il prurito potrebbe essere dovuto al loro uso scorretto. Anche il salvaslip potrebbe essere una delle cause del prurito intimo.
  • Avere un rapporto sessuale senza preservativo. Il prurito potrebbe essere la conseguenza di un’infezione trasmessa dal partner. Il prurito dopo un rapporto protetto, invece,  è spesso dovuto a microabrasioni causate da una non adeguata lubrificazione.
  • Consumo eccessivo di dolci, pane e pizza. Potrebbe trattarsi di un’infiammazione dovuta alla Candida, una delle infezioni vaginali più comuni favorita da una dieta ricca di lieviti e di zuccheri (di cui si nutre il microrganismo,) associata ad una vita sedentaria e ad abitudini scorrette (fumo, alcol) che debilitano le difese immunitarie dell’organismo.
  • Antibiotici. L’assunzione di certi farmaci potrebbe avere come effetto collaterale la comparsa di prurito intimo.

I rimedi contro il prurito intimo

  • è bene indossare indumenti che non stringano troppo, soprattutto nella zona dell’inguine e scegliere biancheria intima con la parte a diretto contatto con i genitali in cotone, l’unico tessuto che lascia traspirare la pelle.
  • Evitare l’uso eccessivo di lavande o detergenti per non alterare il ph; si consiglia, inoltre, di lavarsi dopo ogni rapporto sessuale in quanto il liquido seminale altera il ph.
  • E’ importante cambiare gli assorbenti interni con più frequenza rispetto a quelli esterni; meglio se in cotone. Usare il salvaslip solo nei giorni in cui il ciclo è concluso e non tutto il mese per evitare la comparsa di infezioni e allergie.
  • E’ importante usare precauzioni se il partner è occasionale. Le infezioni trasmesse sessualmente accompagnate da prurito, spesso sono asintomatiche;  sempre consigliabile rivolgersi al ginecologo.
  • E’ importante variare l’alimentazione introducendo più fibre e fermenti lattici.
  • Oltre alle cure farmacologiche, è possibile alleviare il prurito intimo con rimedi naturali.

Leggete anche come non sottovalutare il prurito

Se il prurito si ripresenta più volte durante l’anno o è cronico, potrebbe essere indice di un problema più serio. Meglio rivolgersi al proprio ginecologo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI